Polo culturale Sanluri

 Plus distretto Sanluri - Oggi, alle 18,30, incontro informativo alla biblioteca di Sanluri

L’invecchiamento attivo è stato definito dall'Organizzazione Mondiale della Sanità come il processo di ottimizzazione delle opportunità di salute, partecipazione e sicurezza per migliorare la qualità della vita delle persone che invecchiano. Le attività ludico-ricreative, soprattutto dopo i 65 anni di età, risultano essere essenziali per il benessere psico-fisico: su questo presupposto, si fonda il progetto Ben-Essere in comunità, realizzato dal Plus distretto Sanluri (Piano locale unitario dei servizi alla persona), grazie a un finanziamento ministeriale.

Le attività interesseranno i 21 comuni del distretto: Barumini, Collinas, Furtei, Genuri, Gesturi, Las Plassas, Lunamatrona, Pauli Arbarei, Samassi, Sanluri, Segariu, Serramanna, Serrenti, Setzu, Siddi, Tuili, Turri, Ussaramanna, Villamar, Villanovaforru e Villanovafranca.

Proprio oggi, alle 18,30, alla biblioteca di Sanluri, si terrà un incontro informativo per illustrare ai cittadini il progetto.

«Il progetto - ha riferito l’assessora ai Servizi sociali del comune di Sanluri, Pamela Tonin - sta per partire e ogni comune facente parte del Plus ha pubblicizzato l’apertura delle iscrizioni agli over 65. Tuttavia, qualora non dovessimo raggiungere il numero massimo, accoglieremo anche le richieste delle persone appartenenti a una fascia d’età più bassa».

Con ogni probabilità, le attività inizieranno subito dopo Pasqua.


Le attività proposte sono diverse. Corsi di alfabetizzazione informatica, volti a favorire le competenze digitali e familiarizzare con la tecnologia; laboratori di ginnastica per la mente, di memoria storica e manualità creativa, attività che migliorano la concentrazione e l’attenzione, per mantenere la mente attiva. Si svolgeranno, inoltre, incontri di alimentazione e salute, ginnastica dolce, yoga, nordic walking (una forma di camminata che utilizza bastoncini appositamente progettati e coinvolge la muscolatura dell'intero corpo)e balli di gruppo, utili per mantenere il corpo attivo e prevenire l’insorgere di patologie. Sarà possibile, infine, svolgere gite ed escursioni nel territorio. Le attività verranno svolte in gruppo, favorendo così l'elemento della socializzare, con l'intento di contrastare isolamento e solitudine.

Secondo quanto annunciato da Tonin, gli incontri si svolgeranno nei locali messi a disposizione dell’amministrazione comunale: la ludoteca, gli spazi del Polo culturale e del Parco degli Scolopi, con la possibilità di svolgere attività all’aperto e, se necessario, anche in palestra. «Il nostro obiettivo - ha concluso l’assessora Tonin - è quello di favorire la socializzazione e fare sì che le persone, attraverso lo sport e le attività ricreative, possano raggiungere una più alta qualità della vita».

Lo stesso Plus distretto Sanluri sta lavorando anche per i più giovani, con il programma TeenHubs, destinato ai ragazzi di età compresa tra i 10/11 anni e i 18/19 anni.

Valentina Frau (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) © Riproduzione riservata

Immagine in evidenza: la sede del Plus Sanluri, nel Polo Culturale comunale degli Scolopi

FacebookFollowersYoutube white Instagram white Twitter

 

 

WhatsApp

Medio Campidano in breve

 

Appuntamenti di cultura, incontro, socialità

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
4
16
17
18
20
21
24
26
27
29
30

Speciale Elezioni Regionali - I consiglieri eletti

Le nostre interviste ai consiglieri regionali eletti

Elezioni regionali