Spazietto Bianco SopraTestata

Titolo giornale

Spazietto Bianco SopraTestata

Agricura

Sos Mami

A tu per tu con la sua ideatrice, la pediatra Angelica Dessì

Si parla spesso in chiave critica del mondo della sanità, ma come altrettanto sovente succede, generalizzare non è mai una buona pratica: ci sono eccezioni che mettono in crisi anche i luoghi comuni più radicati.

Una di queste è sicuramente Sos Mami, il primo ambulatorio per il sostegno alle neo mamme: un’iniziativa della sanità pubblica che consente ai genitori alle prese con i figli piccoli di trovare tante risposte ai loro problemi.

Ce ne parla la sua fondatrice, Angelica Dessì, docente universitaria di pediatria all’Università di Cagliari, pediatra, scrittrice e tanto altro.

«Al liceo non ero un’alunna modello, certo non ero la peggiore ma nemmeno una delle prime della classe. Il mio sogno è sempre stato quello di fare la pediatra. Mio padre, anch’egli medico non era felicissimo, tuttavia non mi sono scoraggiata e a 24 anni ho ottenuto la mia laurea in medicina e chirurgia. Non senza problemi: a poche settimane dalla laurea il mio relatore è stato sostituito dal mio attuale direttore, la mia tesi era pronta ma a lui non andava bene, ho dovuto rifare tutto da capo. Ora però lo ringrazio perché mi ha spinto a migliorare».

Angelica Dessì ha una voce amichevole, non mi ha messo in soggezione, per quanto io fossi veramente agitata per questo nuovo ritratto che intendevo portare a termine. ,Madre di tre figli, moglie e professionista, è dedita ai bambini, ma soprattutto alle mamme. Perché tutte le mamme hanno bisogno di essere capite e lei lo fa alla grande.

«Alla nascita del primo figlio ho avuto un baby blues (malessere transitorio che può interessare le neomamme, ndr) e lì ho capito che le mamme hanno bisogno di aiuto, che non vengono capite e talvolta trascurate: per questo è nato Sos Mami, un servizio dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Cagliari, dove le mamme possono rivolgersi per diverse problematiche: dall’allattamento alle patologie minime del bambino e alle varie ansie che possono investire le mamme».

Avevamo parlato in precedenza di depressione post partum con varie testimonianze, colte tra chi abbia affrontato la sofferenza di chi genera la vita, la solitudine, la rinascita o la morte. Sos Mami, con Angelica Dessì, vuole essere un aiuto concreto alle mamme, una mano tesa per loro.

«Sono riuscita subito dopo la laurea ad entrare nella Scuola di specializzazione in pediatria e quando ho concluso questo percorso avevo già il mio primo bimbo. Successivamente non è stato facile, sembrava non esserci uno spazio in pediatria, quantomeno di tipo universitario. Qualcuno mi ha detto che non sarei mai riuscita ad arrivare dove desideravo. Invece dopo quattro anni finalmente è arrivato il concorso da ricercatore, è andata bene. Quando una persona ha un sogno non deve temere gli ostacoli».

Un treno che va a tutta velocità dritto sui suoi binari, una vera forza.

«Sono diventata Professore associato che avevo solo 38 anni (forse una delle più giovani in Italia), per me era un sogno che si realizzava. Lo è ancora: spero di trasmettere ai miei studenti l’amore per la pediatria, la passione e la costanza: loro imparano da me e io da loro, è un favoloso scambio».

Angelica Dessì non è solo una professionista e una docente, ma anche l’autrice di vari libri, sempre rivolti alle mamme: Come diventare genitori esperti in pochi giorni e Come diventare genitori esperti nello svezzamento.

Una vita piena, sempre al passo con i tempi: anche sui social divulga contenuti legati alle problematiche della maternità.

«Lo sportello Sos Mami ha avuto un successo inaspettato, non pensavo in realtà che così tante mamme si potessero affidare a questo servizio, mi piacerebbe poter fare di più, magari coinvolgere altri professionisti e spero un giorno di riuscire a creare un servizio più completo. Capita che molte mamme mi scrivano sui social, mi arrivano messaggi praticamente a qualsiasi ora: io cerco sempre di rispondere a tutte perché da mamma capisco le ansie che possano esserci e, nel limite del possibile, cerco di fare sentire sempre la mia presenza».

Più che un lavoro, una missione, quella della pediatra Dessì, che per il futuro ha in serbo nuovi spunti e idee: speriamo si possano concretizzare con l’aiuto di chi di dovere.

«Sono mamma di tre bambini, ho sempre desiderato tre figli e per quanto si possa pensare che io sia una mamma perfetta, non è così. Il tempo che passo con i miei bimbi non è quanto vorrei anche se mi impegno affinché sia di qualità: cerco di tornare sempre da loro nei momenti vuoti, anche perché sto ancora allattando la più piccola e non vorrei rinunciare a quel momento solo nostro. Per il resto anche io perdo la pazienza, mi coglie l’ansia e a volte urlo, come tutte le mamme del mondo».

Una donna, una mamma, ma anche una grandissima professionista, mentre parlavo con lei sentivo che la sanità grazie a persone come lei veramente può essere migliore, veramente può essere dedita ai cittadini senza quel distacco talvolta antipatico tra medico e paziente. Una grande donna e un grande esempio di come i sogni si possono realizzare con tenacia, costanza e tanta, tanta passione.

 

Federica Vacca © Riproduzione riservata

Nell'immagine principale : un momento di attività dello sportello Sos Mami

Immagine sottostante: la pediatra Angelica Dessì

Angelica Dessì

Medio Campidano in breve

Medio Campidano - Donazione sangue
Affinché ci siano sempre scorte sufficienti negli ospedali, ecco gli appuntamenti per le donazioni, a cura di Avis Medio Campidano:
Serrenti domenica 15 maggio;
San Gavino (Ospedale) martedì 17 maggio;
San Gavino (Ospedale) giovedì 19 maggio;
Villanovafranca venerdì 20 maggio;
VillacidroSan Gavino (Ospedale) sabato 21 maggio;
Tuili e Sanluri domenica 22 maggio.

WhatsApp

 

SocialFacebookTwitterInstagramYoutube

L'Ago