Randagismo, da Villamar la richiesta di interventi mirati

Villacidro - Comunicato stampa diffuso integralmente

L’Olympia Villacidro vince per la prima volta il Gran Prix 2023.

Il Gran Prix giovanile, strutturato su 8 tappe nell’arco di sei mesi da aprile ad ottobre, si è concluso domenica 28 ottobre a Porto Torres con la vittoria dell’Olympia Villacidro che ha preceduto nella classifica generale ben 56 società di tutta la Sardegna. Si tratta della più importante manifestazione sarda di atletica leggera su pista per le categorie Ragazze/i (under 14) e cadette/i (under 16).

Nel corso delle 8 giornate di gare l’Olympia Villacidro ha totalizzato 46251 punti staccando nettamente le rivali nella classifica generale (che somma i punteggi maschili e femminili); al secondo posto si è piazzata la Libertas Campidano, terza la Ichnos Sassari, quarta l’Atletica Sport è Vita (Nuoro) e quinta la Shardana (Sassari). L’Olympia è poi giunta seconda sia nella classifica maschile (dominata dall’Atletica Dolianova) che in quella femminile (dietro la Libertas Campidano di Selargius).

È stata una grande impresa che ci ha visti protagonisti dall’inizio alla fine con un solo passaggio a vuoto nelle prove multiple cadetti in cui siamo riusciti a schierare appena 2 atlete. In tutte le altre giornate abbiamo partecipato sempre con tantissimi atleti (a PortoTorres erano 30) perché per i ragazzi sono importante il confronto costante con avversari anche più forti ma anche la socializzazione e sentirsi parte fondamentale di una gruppo di atleti e di amici. Sulle 8 tappe in calendario per 5 volte l’Olympia ha ottenuto il punteggio totale più alto a dimostrazione di una squadra completa la cui forza sta nel gruppo molto equilibrato con poche “stelle” ma una buona qualità in tutte le discipline e in entrambe le categorie sia al maschile che al femminile. Molto importante è stata la crescita sportiva e la maturazione personale dei singoli atleti seguiti dallo staff dell’Olympia Villacidro composta dai tecnici PierGiorgio Pinna (velocità mezzofondo e ostacoli), Antonio Labriola (lanci) e dagli istruttori Dimitri Pibiri (salti e ostacoli), Giuliana Pinna (mezzofondo) e Nicola Pittau (marcia e staffette).
Fondamentale poi è stato l’inserimento in organico dell’olimpionico Nicola Trentin che, con la sua esperienza e professionalità ha dato un notevole impulso alla crescita dei ragazzi nella tecnica di corsa e soprattutto nei salti (lungo e triplo). Nnello staff dell’Olympia è presente anche uno psicologo dello Sport: dott. Francesco Piras che lavora sul campo con i ragazzi dai 12 anni su soprattutto per far crescere in loro autostima e consapevolezza nei loro mezzi.


Tra i cadetti si sono messi in evidenza Dionigi Ruggeri, la lanciatrice Greta Pibiri (duplice campionessa regionale), Beatrice Soro e il gruppo dei mezzofondisti. Tra gli under 14 tutti sono stati encomiabili per l’impegno con netti miglioramenti nel corso dell’anno. In evidenza le staffette veloci che hanno raggiunto un buon livello grazie ai pregevoli automatismi nel passaggio del testimone.

Molto soddisfatto il presidente Angelo Salis: “l’Olympia in passato aveva vinto 2 volte la classifica maschile del Gran Prix ( 2018-2019) ma mai era riuscita a vincere la classifica generale. E’ un risultato davvero eccezionale frutto del lavoro, dell’entusiasmo e della passione degli atleti, tecnici e dirigenti tutti. Nell’Olympia a livello giovanile si vive l’Atletica non come sport individuale ma come sport di squadra. Fondamentale anche il ruolo delle famiglie che hanno condiviso i valori di uno sport inclusivo che non mira alla vittoria a tutti costi ma piuttosto al miglioramento dell’atleta e alla sua crescita personale. L’atletica per noi è quello sport dove nessuno fa panchina, dove l’impegno va a braccetto con il divertimento e dove ognuno è chiamato a dare il suo contributo personale per la squadra. E’ per noi motivo d’orgoglio vincere il Gran Prix con atleti tutti di Villacidro, paese di 13 mila abitanti, segno evidente che il lavoro svolto quotidianamente negli allenamenti ha dato grandi frutti".

Ecco tutti i gli atleti che hanno contribuito alla vittoria del Gran Prix: Cadetti (2008-2009) Dionigi Ruggeri, Simone Murgia, Francesco Pillai, Nicola Usula, Natan Deidda, Stefano Aru e Ascanio Mocci (in prestito dal Villacidro Triathlon) e Danilo Cadeddu. Cadette: Beatrice Soro, Sara Corda, Giada Piras, Greta Pibiri, Sara Onidi e Clarissa Carta Ragazzi (2010-2011): Nicola Uda, Federico Melis, Gabriele Lisci, Michael Carboni, Marco Ligas, Gabriele Muntoni, Alessandro Steri, Alessio Trudu, Alessio Murgia Ragazze: Emma Mele, Asia Pinna, Melissa Cauli, Ludovica Spada, Isabel Sejdija, Alessia Frongia, Agnese Pittau, Sara Piga, Asia Martina Vacca, Lucrezia Ruggeri, Sara Salis, Elisa Pisano, Gaia Mocci, Giulia D’Angelo, Alessia Cadeddu Oltre al Gran Prix giovanile su pista l’Olympia ha vinto anche il Festival del Cross a squadre (strutturato su 5 tappe da gennaio a marzo) ed è giunta ottava su 110 società ai campionati nazionali Csi svoltisi a Cles in Trentino.

Comunicato a cura di: Asd Olympia Villacidro

I comunicati stampa sono importanti, come il lavoro di chi li scrive: per questo, quando riteniamo utile divulgarne il contenuto attraverso le nostre pagine, abbiamo scelto di farlo in modo riconoscibile e distinto dagli altri articoli di nostra produzione, riportandoli integralmente, nel rispetto della filiera dell'informazione. (Redazione Il Sardington Post)

FacebookFollowersYoutube white Instagram white Twitter

 

 

WhatsApp

Speciale Elezioni Regionali

Le preferenze ottenute da tutti i candidati della circoscrizione Medio Campidano - Le nostre interviste ai candidati presidenti

Elezioni regionali

Medio Campidano in breve

 

Appuntamenti di cultura, incontro, socialità