Documentario Sanluri Stato, fotogramma

 Sanluri Stato - Un documentario per celebrare la vita e la memoria della borgata

Raccontare la storia dei luoghi per conservarne la vita e la memoria. Questo l'obiettivo di Stai, La storia di Sanluri Stato, documentario in 4 puntate dove protagoniste sono le vicende della piccola borgata, realizzato affidandosi all'utilizzo delle nuove tecnologie.

Nato da un’unione di forze, Stai, La storia di Sanluri Stato ha preso corpo da un’idea di Luca Meloni, in arte Disegny di Bidda, e Ivan Tonini, amministratore delegato e fondatore dell’agenzia di comunicazione sanlurese Spazio iT. Con il supporto del responsabile grafico del progetto Michele Pittau, della sede operativa Spazio iT di Parma, Marta Siddu e Federica Spiga, Meloni e Tonini si sono impegnati nel tributare omaggio a coloro che nel tempo hanno reso vivibile Sanluri Stato.


Un contributo alla conoscenza storica della frazione sanlurese, realizzato tramite la raccolta di testimonianze di diverse generazioni: «Sanluri Stato – ha raccontato Luca Meloni – è una frazione ricchissima di storia. È stata bonificata dall'inizio del 1800 fino ai primi anni del 1930. Abbiamo deciso di contattare diverse persone per raccogliere testimonianze di vita, dalle generazioni più anziane, i cui rappresentanti oggi hanno più di 90 anni, a quelle di altra età».

Tra gli elementi toccati nell’indagine anche quello legato a come nella località si viveva in origine, quando, per esempio, si dormiva nelle stalle. Solo successivamente, grazie a una graduale bonifica effettuata nel Novecento, dopo quelle realizzate nell'Ottocento ma mai portate a duraturo compimento, l'intera area ha potuto assumere l'aspetto giunto fino ai giorni nostri.


Parlare della borgata per potere pensare al suo futuro: questo il motivo per cui il progetto ha preso vita, nella speranza di trasmettere l'identità di quei luoghi agli spettatori: «Vorremmo invitare – ha aggiunto Meloni –a non perdere il senso della comunità. Sanluri Stato è nata a partire da uno stagno di acqua salata, le persone si sono messe in gioco e sono riuscite e creare scuole, poste, servizi. Inoltre, la borgata non è mai stata valorizzata sia dal punto di vista storico-culturale, sia concreto e di vita di tutti i giorni: per esempio, le strade sono in stato di abbandono e alcuni servizi, come la stazione, sono stati tolti. Sono mancati nel tempo tasselli importanti, che hanno creato difficoltà a Sanluri Stato. Questo documentario è stato realizzato anche per non dimenticare l'esistenza di questa frazione».

Le puntate del documentario Stai, La Storia di Sanluri Stato sono attualmente raggiungibili sull’omonima pagina Facebook e sul canale YouTube Disegny di Bidda.

Chiara Medinas (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) © Riproduzione riservata

Immagine in evidenza: un fotogramma introduttivo del documentario

FacebookFollowersYoutube white Instagram white Twitter

 

 

WhatsApp

Appuntamenti di cultura, incontro, socialità

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
11
12
13
17
18
19
20
24
25
26
27
28
29
30

Medio Campidano in breve