La magia degli amuleti

 Barumini - Archeologia e storia antica il legante tra due regioni apparentemente lontane

La Sardegna si unisce all’Umbria, in particolare modo a Perugia, grazie alle bellezze della loro storia, e ad accostarle è l’archeologia: è stata inaugurata ieri, a Barumini, al Centro Giovanni Lilliu, la mostra La magia degli amuleti. Umbria e Sardegna vicine o lontane? Collezionismo e archeologia.

La mostra ha l'obiettivo di fare conoscere i reperti provenienti dalla Sardegna che sono conservati nella regione dell'Italia centrale, al Museo archeologico nazionale dell'Umbria e alla Soprintendenza dell'Umbria, oltre che alcuni esemplari della collezione di amuleti “Giuseppe Bellucci”.

La mostra racconta anche il rapporto epistolare tra il canonico Giovanni Spano, archeologo e linguista sardo, e l’archeologo perugino Giuseppe Bellucci, risalente alla fine dell’Ottocento: lettere attraverso le quali i due condividevano i loro studi e le loro scoperte.


Nelle varie sezioni in esposizione, oltre ai materiali nuragici e alle raccolte di tipo collezionistico, si trova anche uno spazio dedicato dalla Soprintendenza di Cagliari e Oristano ai reperti nuragici diffusi nel Mediterraneo, con l’obiettivo di mostrare proprio la vicinanza tra Sardegna e Umbria grazie ai ritrovamenti archeologici.

Di ieri mattina il convegno di apertura della mostra, moderato dal presidente dell'Ordine dei giornalisti della Sardegna, Francesco Birocchi, con la partecipazione del sindaco di Barumini, Michele Zucca, del presidente della Fondazione Barumini Sistema Cultura, Emanuele Lilliu, della direttrice del Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria, Tiziana Caponi, la soprintendente per la città metropolitana di Cagliari e province di Oristano e Sud Sardegna, la Monica Stochino.

Intervenuti successivamente, durante la giornata, i curatori della mostra, che ne hanno approfondito le finalità: Dorica Manconi, Fulvia Lo Schiavo, Gianfranca Salis, Andreina Ghiani e Caterina Lilliu.

La mostra, visitabile fino al al prossimo 20 giugno, è stata allestita dalla Fondazione Barumini Sistema Cultura con la collaborazione del Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria, la Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Cagliari e province di Oristano e Sud Sardegna e il sostegno del Comune di Barumini, della Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria, Direzione regionale dei Musei Umbria, l’Antiquarium Arborense e la Biblioteca Universitaria di Cagliari.

La mostra è visitabile tutti i giorni, dalle 9 alle 17, fino al 20 giugno. Ingresso, 7 euro.

Rachele Casu (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) © Riproduzione riservata

Immagine in evidenza e seguenti: alcuni scatti della mostra inaugurata ieri alal Centro Giovanni Lilliu di Barumini. Al termine, la locandina della mostra.

 

La magia degli amuleti

La magia degli amuleti

La magia degli amuleti

 

FacebookFollowersYoutube white Instagram white Twitter

 

 

WhatsApp

Speciale Elezioni Regionali

Le preferenze ottenute da tutti i candidati della circoscrizione Medio Campidano - Le nostre interviste ai candidati presidenti

Elezioni regionali

Medio Campidano in breve

 

Appuntamenti di cultura, incontro, socialità