Sarcofago Serramanna

 Serramanna - Apertura straordinaria per osservare i lavori di restauro dell’antico sarcofago strigliato

Un vero e proprio salto nel tempo: lunedì sera, nella sala Vico Mossa a Serramanna è stato aperto al pubblico il laboratorio temporaneo di restauro del sarcofago strigliato, che ha offerto ai visitatori la possibilità di osservare da vicino il manufatto e conoscere il lavoro svolto dai restauratori.

A guidare i visitatori nella scoperta di questo prezioso reperto, il personale della Soprintendenza Archeologia, belle arti e Paesaggio, con la presentazione di Chiara Pilo, archeologa della Soprintendenza di Cagliari e della funzionaria restauratrice e conservatrice Georgia Toreno, e con l'intervento dell'operatore di restauro Eros Zanotti, per l'azienda che conduce i lavori di restauro del sarcofago, che ha illustrato il lavoro svolto.


Il sarcofago di età tardo antica, era stato rinvenuto a Serramanna nel giardino di una casa privata, nel 2019, denunciato alla Soprintendenza Archeologica dal proprietario dell’abitazione, dietro consiglio dell’associazione Perdafitta (Gruppo archeologico Serramannese), per poi essere prontamente recuperato e ricoverato in sicurezza dalla Soprintendenza con la collaborazione del Comune e dello stesso gruppo Perdafitta.

Il manufatto, ricavato da un unico pezzo di calcare, si presenta come una cassa parallelepipeda dalle superfici laterali solamente sbozzate, priva della sua copertura. Il fronte, suddiviso in tre campi, presenta una decorazione a strigliatura (tecnica decorativa costituita da una serie di esse parallele) nella parte centrale, mentre i campi laterali, che potevano recare iscrizioni o altri elementi decorativi, sono lisci e non paiono mostrare segni che indichino che fossero stati decorati.
All’interno è presente un sollevamento, come un cuscino.

L'apertura straordinaria al pubblico di lunedì sera si inserisce all'interno del piano di valorizzazione 2023 promosso dal ministero dei Beni culturali, con lo scopo di coinvolgere le comunità e portarle a conoscere i beni archeologici del territorio, mostrando cantieri in corso e opere ancora non accessibili in modo definitivo. Grazie a un finanziamento ministeriale sono ora in corso i lavori di restauro del sarcofago ed è stato possibile, inserendolo all’interno della manifestazione, osservarne i primi risultati nonostante non siano ancora conclusi.

Eleonora Serpi (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) © Riproduzione riservata

Immagine in evidenza: il sarcofago sottoposto a restauro, mostrato dall'operatore di restauro Eros Zanotti

Immagine seguente: vista ravvicinata del sarcofago, illuminato

Sarcofago Serramanna

FacebookFollowersYoutube white Instagram white Twitter

 

 

WhatsApp

Speciale Elezioni Regionali

Le preferenze ottenute da tutti i candidati della circoscrizione Medio Campidano - Le nostre interviste ai candidati presidenti

Elezioni regionali

Medio Campidano in breve

 

Appuntamenti di cultura, incontro, socialità