Spazietto Bianco SopraTestata

Titolo giornale

Spazietto Bianco SopraTestata

Agricura

Festival Monreale

 San Gavino - Letteratura e non solo: dal 6 al 10 luglio, con eventi anche in agosto e settembre

La narrazione che non passa solo dai libri: “Fuoriclasse e Fuoriserie” sarà il tema conduttore della quarta edizione del Festival letterario del Monreale, di San Gavino.

Gli eventi si snoderanno in una cinque giorni densa di incontri, presentazioni, tavole rotonde e laboratori, che vedranno importanti esponenti del panorama letterario, editoriale e giornalistico confrontarsi su libri, cinema, serie tv, ma anche su importanti questioni sociali e di attualità.

Madrina della nuova edizione, che porrà domande agli ospiti delle varie presentazioni, sarà la scrittrice Roberta Balestrucci Fancellu, familiare al pubblico del Festival per avere partecipato in qualità di ospite alle edizioni precedenti.

Da quest'anno la gestione del Festival letterario è affidata all’Associazione enti locali per le attività culturali e di spettacolo, che affianca con le sue figure professionali lo staff tecnico delle precedenti edizioni e la direzione artistica, condivisa tra Francesca Spanu e Giovanni Follesa.

La scelta degli ospiti e delle opere, in linea con il tema scelto, ha spaziato tra i modi diversi di raccontare, dai libri alla serialità televisiva e a tutte le nuove forme di divulgazione, tenendo conto delle differenti modalità con cui le persone si accostano ai contenuti letterari e all’interazione tra mezzi espressivi diversi.

«Letteratura e televisione non sono in competizione: sono una coppia di fatto che si alimenta e arricchisce l’una con l’altra» hanno affermato Giovanni Follesa e Francesca Spanu, che condividono la direzione artistica del Festival, aggiungendo: «È innegabile quanto le serie tv abbiano fatto bene e aiutato il mercato editoriale, specie in alcune narrazioni di genere che, letterariamente, non sono mai state considerate di consumo».

L'edizione di quest'anno, oltre a rappresentare ormai un guizzo particolare nella vivacità culturale della cittadina, sazierà la curiosità dei tanti appassionati, compresi i molti che giungono da fuori, e offrirà opportunità per gli addetti ai lavori, come hanno spiegato Follesa e Spanu : «Il Festival Letterario del Monreale avrà una nuova veste estiva e serale ma mantiene lo spirito di familiarità e interazione tra autori e lettori. Ci saranno laboratori di scrittura e lettura e anche la possibilità per gli scrittori, esordienti e non, di incontrare editori e agenti letterari».

Sull'importanza che riveste per San Gavino il Festival letterario del Monreale, si è espresso il sindaco Carlo Tomasi: «Mi ritengo molto fortunato come sindaco ad avere questa realtà importante, che anche quest’anno annovera nomi di qualità», che esortando alla partecipazione ha aggiunto: «vivere la cultura ci dà un’autostima e una percezione diversa di noi stessi e della nostra comunità».

Nicola Ennas, assessore alla Cultura di San Gavino, ma anche presidente dell’Associazione enti locali per le attività culturali e di spettacolo, ha ricordato come «Fin dalla prima edizione l’amministrazione comunale ha cercato di creare una nuova opportunità per il paese». Commentando il nuovo modello di gestione, Ennas ha aggiunto: «Non è mancato il supporto economico del Comune, che si unisce al finanziamento della Fondazione di Sardegna. Abbiamo partecipato anche a un altro bando, e tutto questo ci permette di aggiungere qualità al Festival. Soldi che, peraltro, vengono spesi nel territorio e che vanno anche a beneficio delle attività commerciali locali».

Il programma

Tutti gli eventi in programma si terranno alla Casa Mereu.

Si partirà mercoledì 6 luglio, alle 19, con la presentazione del romanzo Eden, di Sara Bilotti, poi, alle 20, ci sarà l'incontro con l’autore Gianni Usai che parlerà del romanzo Cristian T., per chiudere, alle 21,45, con Matteo Strukul e il suo ultimo romanzo Il cimitero di Venezia.

Giovedì 7 luglio, alle 19, si inizierà con l’evento Guida astrologica per cuori infranti: dal romanzo alla serie tv, alla presenza dell’autrice del libro Silvia Zucca. A seguire, Romano De Marco presenterà il suo ultimo romanzo La casa sul promontorio e, alle 21, ci sarà l'incontro La casa di carta: strutture narrative e influenze letterarie della serie tv che ha conquistato il mondo, a cura dell’Associazione Argonautilus, organizzatrice del Festival del libro di Iglesias. Chiuderà la giornata, alle 21.45, un dialogo tra Giovanni Follesa e Stefano Tura sull’attualità e il giornalismo italiano ed estero.

Venerdì 8 luglio si partirà, alle 19, con la presentazione del saggio di Roberto Carnero Pasolini. Morire per le idee, poi, alle 20, sarà la volta di Chiara Moscardelli e del suo romanzo La ragazza che cancellava i ricordi e, alle 21, Sara Gazzini si confronterà con Luca Briasco sull’opera Laura Antonelli. L’amore, l’incanto, l’oblio. Chiuderà la giornata, alle 21.45, Daria Bignardi, alle prese con I libri che mi hanno rovinato la vita.

Sabato 9 luglio Casa Mereu ospiterà alle 21,30 il concerto estivo della Banda musicale Città di San Gavino e domenica 10 luglio, alle 19, ci sarà la presentazione del romanzo Tascabile indimenticabile, di Angelo Mazza, seguito da Gabriella Genisi che sarà ospite nell’incontro Lolita Lobosco, dai romanzi alla serie tv. Alle 21, seguirà un confronto fra Giovanni Follesa e il regista Alessandro D’Alatri su letteratura, cinema e serie tv. Per terminare, ci sarà spazio per un intrattenimento con dj set.

Nel corso del Festival si terranno alcuni laboratori gratuiti: il corso di lettura espressiva con la docente Laura Fortuna, il laboratorio sulle serie tv tenuto da Romano De Marco e, Andrea Fulgheri, il corso di scrittura creativa.

Sono anche previsti incontri individuali con gli agenti letterari Loredana Rotundo, Luca Briasco, Alessandro Marongiu e con lo staff di Wom Edizioni.

Collegato al festival di luglio ci sarà un altro evento letterario, il 6 agosto, alle 19, dove Francesco Abate presenterà Il complotto dei Calafati e alle 20, lo stesso Francesco Abate si confronterà con Valerio Aprea, che alle 21 presenterà il suo reading su Mattia Torre. Il 17 settembre, alle 21, sempre nel programma del festival, è prevista una tavola rotonda sulle unioni civili, in collaborazione con la Commissione Pari opportunità del Comune di San Gavino.


R. isp. © Riproduzione riservata



Medio Campidano in breve

Medio Campidano - Donazione sangue
Affinché ci siano sempre scorte sufficienti negli ospedali, ecco gli appuntamenti per le donazioni, a cura di Avis Medio Campidano:
San Gavino martedì 16 agosto;
San Gavino giovedì 18 agosto;
Villanovafranca e Serramanna venerdì 19 agosto;
Tuili e San Gavino sabato 20 agosto;
Serrenti domenica 21 agosto;
San Gavino martedì 23 agosto;
Furtei e San Gavino giovedì 25 agosto;
Sanluri venerdì 26 agosto;
San Gavino sabato 27 agosto;
Gonnosfanadiga domenica 28 agosto;
Arbus e San Gavino martedì 30 agosto;
Guspini domenica 31 agosto;

Villacidro - Mensa scolastica
Sono aperte le domande per l'iscrizione al servizio di mensa per l'anno Scolastico 2022/2023 (scuola infanzia, primaria e secondaria di primo grado).
Le domande devono essere inviate esclusivamente tramite il portale istanze on line del sito internet del Comune di Villacidro, a questo  link.
La scadenza per la persentazione delle domande è il 31 agosto.

Villamar - BibliotecaA partire dal 7 giugno il nuovo orario di apertura della biblioteca comunale sarà: mercoledì dalle 8,30 alle 13 e dalle 17 alle 20 e venerdì dalle 17 alle 20.

L'Ago Dolce Vita

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
16
17
21
29
30
31

WhatsApp

 

SocialFacebookTwitterInstagramYoutube

L'Ago