Spazietto Bianco SopraTestata

Titolo giornale

Spazietto Bianco SopraTestata

Agricura

Aperilibri

 Gonnosfanadiga - Una serata dal vivo, per capire come un libro possa indirizzare le nostre vite

Tra i tanti appuntamenti che via via stanno tornando a essere celebrati in presenza, ieri è tornato, a Gonnosfanadiga, l’Aperilibro, proposto dall’associazione culturale G_elevato2 in collaborazione con l’enoteca L'Oasi di Bacco, e inserito quest’anno nella programmazione IlMaggioDeiLibri.

Se prima dell’avvento della pandemia ogni puntata aveva un tema da interpretare a partire da un libro, questo anno si è partiti dal raccontare come un libro abbia cambiato o influenzato le esperienze dei partecipanti. Una lettura può far venire un’idea e a partire dal racconto personale si può arrivare al momento del cambiamento nelle nostre vite: come è successo Francesco Sitzia e Giulia Casti, pellegrini del Cammino di Santiago di Compostela.

I giovani protagonisti hanno raccontato i loro due percorsi nel cammino di Santiago: Giulia Casti ha percorso il tracciato portoghese mentre Francesco Sitzia il percorso inglese, entrambi di oltre 200 chilometri e hanno poi proseguito da Santiago alla volta di Finisterre (Fisterra in Galiziano, era il "Finis terrae", cioè il "confine della terra" in latino). I due camminatori hanno sottolineato quanto sia facile durante il percorso entrare in contatto con altri pellegrini e quanto allo stesso tempo si riesca a stare con sé e a creare una vera e propria connessione interiore. Alla serata era prevista anche la partecipazione di Caterina Carreras, purtroppo impossibilitata a intervenire per motivi di lavoro.

Sono stati condivisi in pubblico alcuni racconti personali e varie letture, legati in particolare al cammino inteso come percorso interiore, per mettersi in contatto con sè stessi, aspetto che bene si è legato agli interventi di Giulia Casti e Francesco Sitzia. Curiosità tra i presenti, che hanno posto numerose domande, dando vita a un vivace scambio: sia domande legate all'esperienza in sé, sia più pratiche sulla dimensione dell'essere pellegrino.

Tra le letture MyMamma, scritto da La Rappresentante di Lista, portata da Antonio Zurru, Come una Meteora di Matteo Liscia e Chiara Laino e L'insostenibile leggerezza dell'essere di Milan Kundera proposta da Sabrina Tomasi, dell’associazione G_elevato2.

«È il primo evento che coordino da presidente, per me è una grande soddisfazione personale visto che è un appuntamento che organizziamo da anni. La lettura è arrivata in un’enoteca e due ragazzi ieri hanno raccontato il loro cammino di Santiago. Il luogo era molto intimo e questo ha permesso a tutti di sentirsi coinvolti. Qualcosa può sempre migliorare ma oggi siamo soddisfatti e orgogliosi» ha commentato Antonio Zurru, presidente di G_elevato2.

 

 

Valentina Vinci  © Riproduzione riservata

Immagine in evidenza: un momento dell'incontro. Da sinistra: Giulia Casti, Antonio Zurru e Francesco Sitzia

Medio Campidano in breve

Medio Campidano - Donazione sangue
Affinché ci siano sempre scorte sufficienti negli ospedali, ecco gli appuntamenti per le donazioni, a cura di Avis Medio Campidano:
Serrenti domenica 15 maggio;
San Gavino (Ospedale) martedì 17 maggio;
San Gavino (Ospedale) giovedì 19 maggio;
Villanovafranca venerdì 20 maggio;
VillacidroSan Gavino (Ospedale) sabato 21 maggio;
Tuili e Sanluri domenica 22 maggio.

WhatsApp

 

SocialFacebookTwitterInstagramYoutube

L'Ago