Marcello Atzeni

 Sanluri - Sardegna - Giochi di parole, sorrisi e riflessioni

Si può giocare con le parole? Mescolare frasi, citazioni e idee? Marcello Atzeni ci riesce benissimo, e dopo aver scritto i due spassosi libri sugli aforismi, Il miglio deve ancora venire, 101 crucci vari (2018) e Il miglio deve ancora venire 2 (2021), dopo avere raccontato storie del passato rurale con il romanzo Nuotavo nel grano (2020) e dopo avere osservato e raccontato l’universo femminile nel libro Donne che pensano con gli occhi (2022), è uscita la sua ultima fatica: Avrei voluto scrivere.

«L’idea - ha raccontato Marcello Atzeni - è nata qualche tempo fa. Avevo scritto un post sui social, sottolineando il fatto che dobbiamo muoverci con i piedi di piombo per non ferire qualcuno con le parole, o con determinati argomenti: l’ultimo libro infatti è una sorta di provocazione, dove i giochi di parole, i nonsense e le citazioni varie creano un luogo dove tutti possono sentirsi a casa, dove si può sorridere ma anche riflettere».


Atzeni è bravo a dribblare frasi e riferimenti, è un funambolo della parola scritta, crossa e segna con facilità nel campo delle allegre e geniali metafore. Nell’ultima opera, dopo le prime 7 pagine iniziali, ci sono 60 pagine volutamente lasciate in bianco per poi terminare con altre 10 pagine scritte, la copertina è un puzzle di colorate immagini, ideata e realizzata da Lsd.

«Dato che non sapevo più cosa scrivere - ha confessa Atzeni tra il serio e il faceto - provo a lasciare spazio libero a chi ha idee da mettere nero su bianco. In Inghilterra questo formato di libri, scritti parzialmente, si chiamano sketch book, sono come dei diari personali, dove annotare pensieri, impressioni o critiche verso l’autore. Può così diventare un regalo o lo scrigno di un testo personale da conservare, o ancora, un modo virtuale che può anche diventare fisico, per potere interagire con l’autore ».

L’eclettismo di Marcello Atzeni, sanlurese d'adozione, biologo e giornalista, spazia dalla musica (dove negli anni ha intervistato star musicali come Ligabue, Enrico Ruggeri e Alberto Camerini) al cinema: è direttore artistico della rassegna cinematografica I corti nel paese più corto che si svolge a Baradili, suo paese natale.

Atzeni è in procinto di cominciare un programma radiofonico su Radiorai, dieci puntate in cui parlerà di eccellenze sarde. Il 6 dicembre alle 18, alla sala convegni della Fondazione di Sardegna in via San Salvatore da Haorta, 2, a Cagliari, terrà la prima presentazione pubblica di Avrei voluto scrivere, dove dialogherà con l’autore Matteo Porru.

Stefano Cruccas (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) © Riproduzione riservata

Immagine in evidenza: Marcello Atzeni, in una foto tratta dalla sua pagina Facebook

Di seguito: la copertina del libro

Copertina del libro Avrei voluto scrivere

FacebookFollowersYoutube white Instagram white Twitter

 

 

WhatsApp

Speciale Elezioni Regionali

Le preferenze ottenute da tutti i candidati della circoscrizione Medio Campidano - Le nostre interviste ai candidati presidenti

Elezioni regionali

Medio Campidano in breve

 

Appuntamenti di cultura, incontro, socialità