Piazza Sede Pro Loco

 San Gavino - Consiglio direttivo a fine mandato, si avvicina la scadenza del rinnovo

È quasi giunto al termine il mandato quadriennale dell’attuale Consiglio direttivo della Pro Loco di San Gavino: a metà gennaio sono previste le nuove elezioni che daranno il via al nuovo organico.

Le candidature per le prossime elezioni sono aperte a tutti i volontari che vogliano entrare a far parte della vita dell’associazione: l’unico requisito per l’eleggibilità, come stabilito dallo Statuto, è il tesseramento, almeno da un anno, come socio della Pro Loco. Per il diritto di voto bastano, invece, tre mesi di tesseramento.

Il Consiglio uscente ha invitato i cittadini a manifestare le proprie opinioni sul lavoro svolto dall’associazione in questi quattro anni, ringraziandoli per il supporto che hanno sempre dimostrato e invitandoli a fornire futuri suggerimenti per il nuovo direttivo in carica fino al 2027.


Al momento non è ancora chiaro se i membri in carica siano intenzionati a ricandidarsi: «Non ne abbiamo ancora discusso – ha sostenuto Antonella Caboni, presidente dell’associazione - perché abbiamo appena terminato il Festival dello Zafferano e ora siamo assorbiti dall’organizzazione degli ultimi appuntamenti dell’anno come l’allestimento del villaggio di Babbo Natale, in programma fra pochi giorni, il 9 dicembre e, con tutta probabilità, anche la celebrazione dell’Epifania, il 6 gennaio. Sono stati quattro anni impegnativi e di sacrifici – ha proseguito Caboni – nei quali abbiamo lavorato quotidianamente per incentivare le bellezze della nostra comunità in un periodo storico molto complesso caratterizzato dal Covid. L’inizio del mandato è stato pesantemente influenzato dalle problematiche legate ai divieti di spostamento e alle restrizioni imposte dal governo».

In occasione del Carnevale 2020, per esempio, l’associazione aveva interagito con la comunità attraverso le piattaforme social, bandendo concorsi letterari, contest fotografici e organizzando incontri virtuali: «è stato un modo per sentirci vicini in un momento in cui tutto era reso difficoltoso dalla pandemia», ha commentato Carlo Spano, consigliere dell’associazione, ma anche «un modo per conservare una memoria storica della nostra associazione», ha precisato Assunta Cirronis, economa della Pro Loco.

«A distanza di quattro anni oggi possiamo fare un bilancio più che positivo - ha concluso Caboni - perché possiamo vantare un palinsesto di oltre cento appuntamenti pubblici organizzati direttamente o patrocinati dalla Pro Loco in cui hanno partecipato specialmente i bambini, il pubblico che ci ha sempre dato più soddisfazione e gratificazione».

Alessia Vacca (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) © Riproduzione riservata
Immagine in evidenza: la piazza con la sede della Pro Loco di San Gavino

FacebookFollowersYoutube white Instagram white Twitter

 

 

WhatsApp

Speciale Elezioni Regionali

Le preferenze ottenute da tutti i candidati della circoscrizione Medio Campidano - Le nostre interviste ai candidati presidenti

Elezioni regionali

Medio Campidano in breve

 

Appuntamenti di cultura, incontro, socialità