Fregola sarda

 Setzu - Domani torna la sagra estiva dedicata ai due piatti della tradizione

Setzu si prepara a ospitare la Sagra de sa fregua e de su pani indorau. La rassegna si svolgerà domenica 20 agosto nel centro storico del comune della Marmilla, sede dell’evento per la quattordicesima edizione. Dopo cinque anni di stop, l’evento è tornato nel 2022 confermando l’interesse a mettere in luce la cultura marmillese attraverso la riscoperta di specialità gastronomiche e usanze del territorio.

Sarà così anche quest’anno, con la degustazione della fregua e del pani indorau a partire dalle 19,30 in via Chiesa, accompagnata dai musicisti Ignazio Cadeddu e Jonathan Della Marianna. A precederla tante altre iniziative; la rassegna comincerà alle 17 quando gli espositori e i produttori locali apriranno i propri stand al pubblico. Dalle 17,30 la sede della Fondazione Altopiano della Giara ospiterà la mostra fotografica di Manuela Fa e Bruno Medda. La piazza sarà poi animata dalla musica di Vincenzo Cannova e Pietro Tanda (a partire dalle 18), mentre dalle 18,30 a casa Deligia il pubblico potrà scoprire le tecniche della preparazione dei prodotti da forno. Alle 22 lo spettacolo Feminas in piazza Angelica chiuderà la serata.


Protagoniste di questa sagra, sa fregua e su pani indorau, sono due preparazioni classiche della tradizione contadina sarda. Come tanti altri piatti tradizionali, la fregola sarda si prepara unendo ingredienti semplici: la semola di grano duro, l’acqua e il sale. Dall’impasto ricavato si formano delle palline che vengono poi tostate in forno assumendo la tipica colorazione dorata. La fregola viene poi cotta con tempi simili a quelli della pasta variabili in base alla consistenza ideale per ogni preparazione. Il pani indorau è invece, insieme al pani frattau, tra le ricette più diffuse di riciclo del pane raffermo. Nella ricetta originale le fette di pane raffermo vengono intinte nel latte e nell’uovo da entrambi i lati prima di essere fritte nell’olio fino all’ottenimento di una superficie dorata: è proprio da qui che deriva il nome del piatto.

L’evento è organizzato dal Comune di Setzu in collaborazione con la Fondazione Altopiano della Giara, la rete Sa Jara e il consorzio turistico Sa Corona Arrubia.

 

Amedeo Onnis © Riproduzione riservata

Immagine in evidenza: preparazione della fregola sarda

Di seguito: la locandina della sagra

Locandina Sagra fregua2023

FacebookFollowersYoutube white Instagram white Twitter

 

 

WhatsApp

Medio Campidano in breve

 

Appuntamenti di cultura, incontro, socialità

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
4
16
17
18
20
21
24
26
27
29
30

Speciale Elezioni Regionali - I consiglieri eletti

Le nostre interviste ai consiglieri regionali eletti

Elezioni regionali