Tutela Ambientale

 Villacidro - "Tutela ambientale: a che punto siamo? La parola ai giovani": un incontro sull'emergenza ambientale e le giovani generazioni

Giovani e ambiente sono stati i protagonisti di un importante confronto, venerdì sera, a Villacidro, dove è stato ospitato, nell’aula consigliare del Comune, il convegno Tutela ambientale: a che punto siamo? La parola ai giovani, che ha riunito sei studenti dell’Università di Cagliari: Alessio Arriu, Matteo Pisu, Marco Pilloni, Davide Pinna, Ismaele Pitzalis e Matteo Saba.

La tutela ambientale è un tema di grande importanza, soprattutto in un'epoca in cui il cambiamento climatico e la perdita di biodiversità rappresentano le principali minacce per il nostro pianeta. La salvaguardia dell'ambiente non è solo un imperativo morale, ma anche una necessità economica, sociale e politica per garantire uno sviluppo sostenibile e una qualità della vita migliore per tutti.

I giovani studiosi hanno esposto una serie di argomentazioni fornendo anche sulla materia, punti di vista specialistici, come quello giurisdizionale e della fisica, illustrando dettagli tecnici importanti da considerare nel processo di tutela ambientale.

Sono stati affrontati i temi degli illeciti e delle sanzioni previste per i reati ambientali sul territorio, della diffusione delle energie prodotte da fonti rinnovabili e le possibili prospettive della fusione nucleare.

Nel dibattito, è emerso che tra le principali sfide ambientali che le nuove generazioni devono affrontare, il cambiamento climatico, rappresenta una minaccia globale senza precedenti. La combustione di combustibili fossili come il petrolio, il gas e il carbone ha causato un aumento delle emissioni di gas a effetto serra, che a loro volta hanno portato al riscaldamento globale e all’aumento dei fenomeni meteorologici estremi come uragani, alluvioni, siccità e incendi boschivi.


Gli studenti intervenuti durante il convegno hanno illustrato i propositi dell’Unione Europea riassunti negli obiettivi programmati tra il 2030 e 2050, da raggiungere perseguendo una gestione razionale delle risorse naturali, essenziale per garantire uno sviluppo sostenibile a lungo termine. Tutto ciò include l'adozione di pratiche agricole e forestali sostenibili, una gestione razionale dell’utilizzo dell'acqua, la promozione di modelli virtuosi come quello dell'economia circolare e la riduzione degli sprechi di risorse.

«Una delle soluzioni - ha affermato Marco Pilloni – non può che passare dal potenziamento degli organici competenti in materia territoriale e dagli investimenti nei progetti di educazione ambientale nelle scuole, in modo tale che le future generazioni siano sensibilizzate, sull’ecosistema in cui vivono».

Negli interventi che si sono succeduti è emerso chiaramente come la tutela ambientale è una sfida globale che richiede la collaborazione di tutti i paesi e le comunità: la protezione dell'ambiente e la gestione sostenibile delle risorse naturali sono essenziali per garantire uno sviluppo sostenibile a lungo termine e una migliore qualità della vita per tutti.

 

Erica Pittau (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) © Riproduzione riservata


Immagine in evidenza:  un momento del deminario, nell'aula consiliare di Villacidro

 

FacebookFollowersYoutube white Instagram white Twitter

 

 

WhatsApp

Appuntamenti di cultura, incontro, socialità

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
11
12
13
17
18
19
20
24
25
26
27
28
29
30

Medio Campidano in breve