Spazietto Bianco SopraTestata

Titolo giornale

Spazietto Bianco SopraTestata

Agricura

Coccinella

 Siddi - Un progetto per educare al rispetto ambientale, a partire dagli uccelli migratori

Studiare le rondini per comprendere meglio il territorio: partirà a Siddi un programma mirato a favorire la sensibilizzazione alle tematiche ambientali e culturali e alla conoscenza dei territori, attraverso attività a carattere scientifico, didattico e divulgativo.

Il progetto, curato dalla Cooperativa Villa Silli con la collaborazione della società Anthus, si chiama “In volo con le rondini. Storie di uccelli, persone e territori” e si snoderà tra incontri, rilevamenti, monitoraggi, laboratori, visite guidate e mostre che coinvolgeranno a vari livelli scuole, istituzioni, cittadini e associazioni.

Il sindaco Marco Pisanu ha commentato così l’inclusione di Siddi, ente promotore e sede del Ceas Siddi - Marmilla tra i comuni beneficiari dei finanziamenti di 15 mila euro erogati dal bando regionale per i progetti di educazione allo sviluppo sostenibile: «siamo molto soddisfatti di questo quarto posto, un risultato che ha premiato il progetto con il quale si intende favorire la sensibilizzazione alle tematiche ambientali e culturali e alla conoscenza dei territori».

L’intento è quello di avvicinare la ricerca scientifica ai cittadini di tutte le fasce d’età e sensibilizzarli alla protezione e al rispetto dell’ambiente. Oggetto principale del programma è lo studio sulla rondine Hirundo rustica, specie migratrice fortemente legata agli ambienti rurali, che vive a stretto contatto con l’uomo e da sempre rappresenta un uccello benaugurante, da preservare e rispettare.

Il progetto è articolato in diverse fasi, collocate tra dicembre 2022 e novembre 2023, che comprenderanno tra l’altro il censimento e la mappatura dei nidi delle popolazioni di rondine e balestruccio, la loro osservazione, un concorso letterario, una mostra presso il Museo Ornitologico della Sardegna, a Siddi, e la realizzazione di un itinerario turistico legato alla presenza delle rondini.

Le attività del progetto si svolgeranno nel territorio della regione storica della Marmilla, ed in particolare nei paesi di Siddi (paese capofila del progetto), Ussaramanna e Villanovaforru.
«Sarà una raccolta di informazioni – ha spiegato Stefania Vacca, referente del progetto per la Cooperativa Villa Silli - che riguardano non solo la rondine, ma anche le persone e il loro modo di vivere, così da capire meglio come l’uomo e la rondine riescono a convivere e condividere luoghi e risorse».

Uno studio che offrirà opportunità d’incontro tra i giovani ricercatori e gli abitanti, favorendo l'interazione tra diverse generazioni: durante il censimento dei nidi gli studenti avranno l’opportunità di relazionarsi con i proprietari dei luoghi che ospitano le rondini e scoprire le sensazioni indotte dalla loro presenza e dalla convivenza al loro stretto contatto.

«Lo studio della rondine – ha aggiunto Stefania Vacca - è anche un mezzo per creare nuovi stimoli e concorrere a un progetto più ampio di crescita e sviluppo socio-economico sostenibile e compatibile con la tutela dei beni naturali comuni, valorizzando e promuovendo, anche dal punto di vista turistico, il territorio e le sue risorse».

Il progetto prevede infatti anche la formulazione di pacchetti turistici: una sorta di Itinerario dei paesi delle rondini, capaci di promuovere le risorse ambientali, culturali, archeologiche, storico-artistiche, produttive e umane dei paesi coinvolti.

Lo studio cercherà anche di capire quanto il comportamento dell’uomo influisce sull’equilibrio della natura, toccando i temi della biodiversità e analizzando il lento ma costante declino della presenza delle rondini, imputabile in gran parte alla modificazione delle pratiche colturali e agricole e all’uso indiscriminato di pesticidi in agricoltura: soltanto atteggiamenti più rispettosi dell’ambiente consentiranno di vederle ancora cospicuamente presenti.

Redazione I.S.P. © Riproduzione riservata

Immagine in evidenza: foto Cooperativa Villa Silli


Medio Campidano in breve

Medio Campidano - Prevenzione
L’Asl 6 del Medio Campidano in collaborazione con la Lilt (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori), organizza una serie di giornate dedicate alle visite senologiche e al confronto sul tema della prevenzione delle neoplasie mammarie.
Cinque le giornate dell’Ottobre Rosa 2022, in ospedale e nei poliambulatori del Medio Campidano, con visite senologiche gratuite, solo su appuntamento (070495558, dalle 9 alle 12.30).
Le giornate sono previste: 4 ottobre, Casa della Salute a Villacidro; 12 ottobre, Ospedale di San Gavino; 13 ottobre, Poliambulatorio di Sanluri; 18 ottobre, Poliambulatorio di Guspini; 27 ottobre, Centro di Salute a Serramanna.
Guspini - Fermo Ecocentro
Chiusura temporanea dell’Ecocentro comunale dal 29 settembre al 6 ottobre, causa avvicendamento dell'aggiudicatario dell'appalto del servizio gestione dei rifiuti solidi urbani. Il servizio di raccolta porta a porta continuerà a funzionare regolarmente nel rispetto del calendario in vigore.
Villacidro - Lotta al randagismo
Sono disponibili contributi per i proprietari di cani e gatti che sottopongono il loro animale a sterilizzazione e che presenteranno richiesta all'ufficio Protocollo del Comune (via mail, a mezzo raccomandata A/R o con consegna a mano).
Il contributo, sarà di 100 euro a cane e 60 euro a gatto, fino a esaurimento del fondo comunale stanziato (5 mila euro)
Pabillonis - Società sportive
Entro il 14 ottobre le società sportive operanti nel Comune di Pabillonis possono presentare domanda per la concessione di contributi ordinarie e straordinari. Le domande possono essere presentate via mail agli indirizzi

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

L'Ago Dolce Vita

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

WhatsApp

 

SocialFacebookTwitterInstagramYoutube

L'Ago