L’Ecole de Madame Foile, a Villacidro

 Villacidro - L'Ecole de Madame Foile: la scuola d'arte che cura le persone

L’obbiettivo è raccogliere ottanta mila euro per ripristinare il tetto della casa scuola della micro comunità l’Ecole de Madame Foile, una realtà terapeutica e sociale funzionante ormai da anni a Villacidro e preziosa per l’intero circondario.

«Con il rifacimento del tetto della casa-scuola, porteremo a termine l’ultima grande azione di recupero della nostra prima casa famiglia» ha detto Veronica Usula, ideatrice del progetto. La casa è già stata rinnovata nelle strutture e nelle finiture, grazie al lavoro condotto in prima persona dalle stesse ospiti, che l’hanno via via trasformata in ciò che ora è: «in 10 anni di attività abbiamo ospitato, accolto, ascoltato e recuperato tante donne in difficoltà, e la casa stessa è testimonianza della loro presenza» ha detto la sua fondatrice.

Le donne dell'Ecole hanno vissuti non semplici e situazioni problematiche alle spalle: eredità pesanti alle quali la nuova dimensione sociale e lavorativa offre un ritrovato equilibrio e qualche scampolo di felicità, accantonata da troppo tempo.

«Il tetto ci ripara e ci protegge ma è anche la parte della casa più vicina al cielo» sottolinea Veronica, artista e custode dei segreti dei tessuti, esperta in cardatura, tintura naturale, tessitura arcaica, ricamo tradizionale, lavorazione del feltro: ore e ore passate a carpire i segreti ascoltando gli anziani della Sardegna (e non solo).

Tutto il vissuto artistico della fondatrice è divenuto la preziosa dote sulla quale è sorta l’Ecole de Madame Foile: una bottega d'arte che cura le persone attraverso la medicina della creatività e della fantasia.

Una vera e propria scuola d'arte tessile, impegnata in una opera di ricerca tradizionale e stilistica. Dai suoi telai escono produzioni di alto pregio artistico, risultato dell’inclusione lavorativa e terapeutica delle donne che la frequentano.

La ricetta seguita è la pratica del fare collettivo, antidoto efficace contro l’esclusione, in tutte le sue forme. «Questa casa era triste e sola: ora pullula di vita, di presenze di sogni, arte e follie. Uno spazio che accoglie e protegge, permettendoci di essere davvero noi stesse» conclude Veronica.

La raccolta fondi appoggia su una piattaforma di crowdfunding e in cambio del sostegno, l'Ecole offrirà una ricompensa, scelta tra le creazioni e le varie produzioni realizzate dalle abitanti della casa, che da sempre si autofinanzia: dal segnalibro o dal portachiavi per passare alla munciglia, fino a borse, cuscini, arazzi, tappetini, complementi d'arredo, paralumi, cuscini, e via dicendo.

R. Isp. © Riproduzione riservata


Immagine in evidenza: Veronica Usula (con la maglia verde) e le giovani donne dell'Ecole de Madame Foile
(Foto di Matteo Setzu, gentilmente concessa)

FacebookFollowersYoutube white Instagram white Twitter

 

 

WhatsApp

Speciale Elezioni Regionali

Le nostre interviste ai candidati presidenti - Tutti i candidati della circoscrizione Medio Campidano

Elezioni regionali

Medio Campidano in breve

 

Appuntamenti di cultura, incontro, socialità