Municipio Furtei

 Furtei - L'opera contribuirà alla gestione dei rifiuti nei 18 comuni dell’Unione Marmilla

Il territorio della Marmilla avrà un nuovo ecocentro, accessibile al pubblico, ubicato nella località Villasanta. A impegnarsi per il raggiungimento di questo obiettivo è il Comune di Furtei, grazie a un finanziamento della Regione Sardegna pari a 40mila euro.

La cifra verrà destinata alla realizzazione dei sistemi di scolo in una struttura che, al momento, risulta essere funzionale esclusivamente alla gestione della raccolta dei rifiuti. L’impianto in realizzazione avrà il compito di raccogliere le acque meteoriche (non smaltibili nelle normali condotte) in vasche di recupero e decantazione, per poi essere filtrate e smaltite.


«Si tratta di un finanziamento - ha spiegato il sindaco di Furtei, Nicola Cau - che va a completare l’opera già finanziata e progettata dalla precedente amministrazione».

Il servizio disponibile, gestito dalla società Econord, sarà integrato e potenziato attraverso una messa in atto del progetto recentemente approvato.

«Supponiamo che i lavori - ha riferito Cau - si concluderanno entro la fine dell’estate».

L’impianto sarà funzionale non solo per il comune di Furtei ma contribuirà alla gestione dei rifiuti nei 18 comuni dell’Unione Marmilla, che può già contare sulla disponibilità di altri 10 ecocentri sul territorio: a Barumini, Collinas, Gesturi, Lunamatrona, Sanluri, Villamar, Villanovafranca, Villanovaforru, Segariu e Tuili. Rappresenterà un punto fisso di raccolta per le utenze domestiche e non domestiche residenti, una soluzione per chi riscontra delle difficoltà nello smaltimento di particolari tipologie di rifiuti.

«Il sistema di raccolta degli oggetti ingombranti - ha concluso il sindaco Cau - contribuirà a soddisfare le esigenze degli utenti, incentivare la raccolta differenziata e migliorare la corretta gestione dei materiali di scarto, efficaci modalità di contrasto del fenomeno dell’abbandono dei rifiuti».

La presenza di questo servizio permetterà di ovviare al problema del ritiro domiciliare di beni durevoli o di carichi straordinari di rifiuti, a cui si aggiungono i vantaggi a livello ambientale e paesaggistico.

Gli ecocentri rappresentano, da più punti di vista, un grande alleato nella difesa dell’ambiente: una buona raccolta differenziata, potenziata dalla raccolta porta a porta, riduce i rifiuti da inviare in discarica e, contemporaneamente, la necessità di sfruttare nuove materie prime dal sottosuolo del pianeta, con le conseguenze che ciò comporta in termini di equilibrio ambientale.

Valentina Frau (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) © Riproduzione riservata

Immagine in evidenza: il Municipio di  Furtei

FacebookFollowersYoutube white Instagram white Twitter

 

 

WhatsApp

Appuntamenti di cultura, incontro, socialità

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
7
9
10
14
15
16
20
22
23
24
27
28
29
30
31

Medio Campidano in breve