Sanluri veduta dal castello

 Sanluri - L'amministrazione comunale assegna gli incentivi agli studenti meritevoli

L'amministrazione comunale di Sanluri ci mette del suo per cercare di combattere la dispersione scolastica che attanaglia l'Isola.

È, infatti, in pubblicazione la graduatoria provvisoria per l’assegnazione degli incentivi al merito scolastico agli studenti che, durante l'anno scolastico 2021-2022, hanno frequentato la terza media e tutte le classi della scuola secondaria di 2° grado. Su 83 domande presentate, saranno erogati 80 incentivi al merito.

«Siamo fieri - dichiara il sindaco Alberto Urpi -. Pochi comuni mettono in atto azioni simili. Sostanzialmente mettiamo a disposizione un contributo pari a 12mila euro l'anno per incentivare i giovani allo studio e a stare a scuola. Crediamo profondamente che sia un'azione davvero importante per premiare i ragazzi. Queste sono vere azioni concrete. Stare a scuola è il miglior modo di crescere, e noi premiamo chi decide di impegnarsi»


Qualche dato: oggi il 9,7% dei diplomati versa nella condizione di “dispersione implicita”, ciò significa che, secondo gli standard, non si posseggono le competenze minime necessarie per entrare nel mondo del lavoro o dell’università.

Nell’Isola, il 13,2% dei minori non arriva al diploma. In tutta Italia, i Neet – ossia, le persone tra i 15 e 29 anni, fuori da ogni percorso di lavoro, istruzione o formazione – sono il 23,1 percento. In Sardegna, si parla del 23,6 percento.
In Italia, le classi a tempo pieno (40 ore settimanali), nella scuola primaria superano, di poco, il 50%. Solo in Lazio (55,7%), Toscana (52,8%), Basilicata (52,4%) e Lombardia (52,3%).
In Sardegna, si raggiunge il 36,8%.


Saimen Piroddi © Riproduzione riservata

Immagine in evidenza: Sanluri, veduta dal Castello

FacebookFollowersYoutube white Instagram white Twitter

 

 

WhatsApp

Appuntamenti di cultura, incontro, socialità

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
11
12
13
17
18
19
20
24
25
26
27
28
29
30

Medio Campidano in breve