Ussaramanna, murale

 Ussaramanna - Al nuovo Centro una dotazione di 10 mila euro. Già individuata la sede

Coltivare una sensibilità ecologica attraverso l’educazione ambientale e valorizzare la tipicità dell’architettura in terra cruda: questi gli intenti dell’amministrazione di Ussaramanna a creare il nuovo Ceas (Centro Educazione Ambientale alla Sostenibilità) nel centro della Marmilla.

Si chiamerà Terra, erbe e radici, come annunciato nella recente delibera di Giunta che lo ha istituito e ne traccia le attività principali, almeno sei nell’arco dell’anno: «rivolte a target diversi, mirate all’informazione e valorizzazione del territorio nell'ottica della sostenibilità ambientale, nonché, con cadenza trimestrale, percorsi didattici e/o laboratori o in generale iniziative incentrati sui temi fondamentali dell’educazione ambientale: biodiversità, ecologia, sostenibilità e territorio».

Il nuovo Ceas dovrà occuparsi anche del funzionamento di uno sportello aperto al pubblico (per un minimo di dieci ore settimanali distribuite su almeno due giorni) e della collaborazione alla realizzazione di iniziative, attività ed eventi legati all’ambiente e al territorio locale.

«Abbiamo deciso di creare un Ceas anche per offrire una stabilità al Festival delle erbe spontanee che ora è un evento annuale – ha detto il sindaco Marco Sideri - nelle nostre intenzioni c’è quella di radicare in maniera permanente le attività legate alle erbe così come anche quelle alla terra cruda: vorremmo implementare in pianta stabile questo tipo di attività per fare in modo che costituiscano un'offerta didattica per le scuole e possano anche innescare un piccolo circuito all’insegna del turismo esperienziale».


Per dare concretezza al progetto e garantire l’avvio e l’operatività del Ceas, l'amministrazione di Ussaramanna mette a disposizione una dotazione finanziaria annua di 10 mila euro e ha già individuato la sede che lo ospiterà: la Casa Accalai di via Lamarmora, di proprietà comunale e che verrà messa a disposizione del gestore con un contratto di comodato d’uso a titolo gratuito.

Alla delibera di istituzione, seguirà la pubblicazione di un bando di gara per la selezione dell’operatore che gestirà le attività del Ceas.
 
R. Isp. © Riproduzione riservata

Immagine in evidenza: un murale di Ussaramanna (foto Romana Benova)

FacebookFollowersYoutube white Instagram white Twitter

 

 

WhatsApp

Speciale Elezioni Regionali

Le nostre interviste ai candidati presidenti - Tutti i candidati della circoscrizione Medio Campidano

Elezioni regionali

Medio Campidano in breve

 

Appuntamenti di cultura, incontro, socialità