Iolando Fosci

 Gonnosfanadiga - I cento anni di Iolando Fosci, il pacifista con l'armonica

Gonnosfanadiga ha un nuovo centenario: Iolando Fosci. Nato il 19 agosto 1923 a Gonnosfanadiga, è stato sposato con Serafina Maria Piras per 73 anni, della quale è rimasto vedovo cinque anni fa: insieme hanno avuto 10 figli e 20 tra nipoti e pronipoti.

«Una vita con la passione per l’armonica – ha raccontato la figlia Gilberta Fosci – aveva abbandonato la passione un paio di anni fa ma ora, grazie al dono della figlia Norina, ogni mattina ci delizia con le sue note, anche per venti minuti».

Video Iolando FosciL'esibizione all'armonica di Iolando Fosci

Assieme alla musica, ad avere caratterizzato la vita di Iolando Fosci c'è anche l'attaccamento e il forte credo nelle sue idee: «Da giovane – ha proseguito la figlia – pure essendo partito per fare il militare è sempre stato convintamente contrario all’uso delle armi. Quando andò in Toscana si finse sordo per non impugnare il fucile: fu il suo modo per essere obbiettore di coscienza. Non importavano le prese in giro, il ritardo alla mensa perché “non sentiva” la campana suonare, le sue idee erano più forti di tutto. È stato talmente contro l’uso delle armi che anche nel gioco guardie e ladri, quando era più giovane, distruggeva sempre i fusilli de canna. Oggi, ogni giorno ascolta le notizie in tv e i programmi di politica e sempre si schiera a favore della pace».


Al mattino nonno Iolando mangia sette fette biscottate: «Prima erano nove – ha commentato sorridendo la figlia Gilberta – non è mai stato un amante dello zucchero, al contrario della sorella centotreenne Angelina Fosci, da poco scomparsa  – la madre mandava sempre lui ad acquistare lo zucchero perché non lo mangiava durante il viaggio».

A pranzo Iolando Fosci ha un appuntamento fisso con gli spaghetti al sugo: «Di pomodoro fresco – ha specificato la figlia –   lo scorso anno ha piantato e raccolto più di settanta chili di pomodori. L’orto è sempre stato una sua passione. Da giovane ha lavorato con il bestiame e con la campagna, per un breve periodo anche in miniera ma poi era tornato alla sua principale passione: la terra».

Alla domanda diretta "Qual è il suo segreto?", Iolando Fosci ha risposto convinto e compiaciuto: «Lavorare molto!».

I 100 anni di Iolando Fosci sono stati festeggiati oggi alla presenza di tutta la famiglia e della vicesindaca Gabriella Mallica, che ha portato gli auguri di tutta la comunità gonnese.


Valentina Vinci (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) © Riproduzione riservata


Immagine in evidenza: il neocentenario Iolando Fosci

Di seguito: foto di gruppo con parte della famiglia e la vicesindaca Mallica

Iolando Fosci

FacebookFollowersYoutube white Instagram white Twitter

 

 

WhatsApp

Appuntamenti di cultura, incontro, socialità

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
11
12
13
17
18
19
20
24
25
26
27
28
29
30

Medio Campidano in breve