Lavatoio

 Villacidro - I ragazzi che la vigilia di Natale presero di mira il lavatoio ora lo ripuliscono, come altre aree del paese

Trasformare un gesto vandalico in un’azione pedagogica: è quello che sta accadendo a Villacidro, dove gli autori di alcuni danneggiamenti al Lavatoio pubblico nella notte della vigilia di Natale, stanno ora rimediando alla bravata con la pulizia del monumento e di altre zone del paese.

Il gruppo di ragazzi (meno di una decina in totale) che aveva deturpato l'iconico monumento sono stati individuati grazie a un'indagine della Polizia locale di Villacidro, partita dall'esame dei filmati delle telecamere di videosorveglianza ormai in funzione in tutto il paese.

Una volta identificati gli autori degli sfregi al Lavatoio, i vigili hanno convocato in comando i genitori dei giovani, prospettando loro le possibili gravi conseguenze di questo atto, forse sottovalutate. I danni arrecati ai monumenti si configurano come reati dal profilo anche penale e quindi una denuncia in tal senso avrebbe potuto produrre una traccia indelebile a carico degli interessati: questo il provvedimento più grave nel quale potevano incorrere.

«Quella che abbiamo scelto di adottare – ha spiegato il sindaco di Villacidro, Federico Sollai - è stata un'azione di risarcimento attraverso un servizio civico alle strutture e ai parchi del comune. Un'azione concordata con i genitori, che sono sempre stati tenuti al corrente e con i quali è stato organizzato un primo intervento al Lavatoio pubblico e un altro alla piazza dei salici, in via Regione sarda, ai quali ne seguiranno altri».

Armati di ramazza e alla presenza di alcuni genitori e degli agenti della Polizia locale, per certificare il servizio svolto, i ragazzi hanno ripulito le aree da rifiuti, mozziconi e cartacce.


«Una cosa bella, che ho apprezzato – ha aggiunto il sindaco Sollai - è che i ragazzi chiamati a rimediare al loro comportamento inopportuno, hanno coinvolto anche altri amici, non responsabili dell'accaduto, forse per fare capire a tutti di avere compreso lo sbaglio commesso e avere offerto la disponibilità di rimediare a quell'errore».

Lo spirito dell’azione decisa dall’amministrazione comunale persegue uno scopo educativo e mira a insegnare ai ragazzi ad avere rispetto della cosa pubblica.
«Abbiamo preferito adottare una soluzione che fosse anche educativa, offrendo la possibilità di recuperare, piuttosto che un’azione solo repressiva e punitiva, che avrebbe anche segnato negativamente la loro vita. Oltre alle azioni riparatrici concordate, abbiamo anche proposto ai ragazzi, che si sono dimostrati molto collaborativi, il coinvolgimento in un intervento di abbellimento della piazza dei salici, con una messa a dimora di nuove piantine. Un’azione che ci auspichiamo possa fare crescere in loro il senso di appartenenza e di comunità».

R. Isp. © Riproduzione riservata

Immagine in evidenza: Il Lavatoio pubblico di Villacidro, veduta notturna

FacebookFollowersYoutube white Instagram white Twitter

 

 

WhatsApp

Speciale Elezioni Regionali

Le preferenze ottenute da tutti i candidati della circoscrizione Medio Campidano - Le nostre interviste ai candidati presidenti

Elezioni regionali

Medio Campidano in breve

 

Appuntamenti di cultura, incontro, socialità