Spazietto Bianco SopraTestata

Titolo giornale

Don Salvatore Pinna

 Gonnosfanadiga  Celebrati oggi i funerali del sacerdote scomparso

Gonnosfanadiga ha dato oggi l'ultimo saluto a don Salvatore Pinna. La sua somparsa ha lasciato un grande vuoto in tutta la comunità, che non ha potuto tuttavia tributargli anche con la partecipazione fisica l'estremo saluto. Il rito funebre si è concretizzato in una cerimonia ridotta ai minimi termini, come prescrivono i protocolli sanitari in questi casi.

«Fino all'ultimo il suo pensiero è stato rivolto alla comunità, che costituiva per lui una priorità» ha detto il parroco Don Giorgio Lisci. L'aveva recentemente sentito per telefono, dall'ospedale, da dove Don Salvatore gli aveva confidato di essere molto contrariato per non potere presenziare ai riti natalizi. «Spero di tornare il 28 dicembre» aveva poi detto a Don Giorgio, ma il suo ritorno a Gonnosfanadiga è stato di tutt'altro tipo.

Don Salvatore Pinna fu ordinato sacerdote nella parrocchia del Sacro Cuore a Gonnosfanadiga dal vescovo monsignor Antonio Tedde il 10 luglio del 1966: ha continuato quindi a svolgere la sua missione pastorale per oltre mezzo secolo.

Lo ricordano ancora con affetto da Terralba, dove Don Salvatore Pinna ricevette la sua prima nomina di vice parroco e prestò servizio per circa 6 anni. Lì si dedicò in particolare alla formazione dei giovani, impegnandosi nella costruzione di un oratorio.

Nel 1972 venne nominato vice parroco della parrocchia di Sant’Antonio a Villacidro, dove rimase per 11 anni. Seguirono incarichi a Sini e Usellus, fino al 2015. Al compimento del settantacinquesimo anno di età, Don Salvatore Pinna tornò nella sua Gonnosfanadiga, come collaboratore della parrocchia del Sacro Cuore, nella quale è stato attivo fino a pochi giorni fa.

Foto in evidenza: Don Salvatore Pinna (immagine tratta da uno scatto di Andrea Meloni)


Video: Don Salvatore Pinna durante l'escursione guidata a Carongiu Majori (video Ivano Putzolu)


CopertinaVideoDonSalvatorePinna

La redazione

 

SocialFacebookTwitterInstagramYoutube

Medio Campidano in breve

Villanovaforru •Arrexini• Il 24 e 25 luglio si terrà il festival Arrexini. E’ il primo festival dedicato alla lingua e alla cultura isolana, che si pone l’obiettivo di promuovere la letteratura, la musica, il cinema e il teatro contemporaneo, utilizzando il sardo e le lingue della Sardegna. (Red.)
Guspini •Estate guspinese• Il 26 luglio è in programma, per l’Estate guspinese, “Radio clandestina”, di e con Ascanio Celestini, alle 21,30 in piazzale Anglosarda -Miniere di Montevecchio - Cantiere di Levante (max 200 posti, prenotazione obbligatoria a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
Ussaramanna •Arrexini• Il 31 luglio e il 1 agosto si terrà il festival Arrexini. E’ il primo festival dedicato alla lingua e alla cultura isolana, che si pone l’obiettivo di promuovere la letteratura, la musica, il cinema e il teatro contemporaneo, utilizzando il sardo e le lingue della Sardegna. (Red.)
Guspini •Eutanasia• Fino al 15 settembre sarà possibile sottoscrivere il quesito referendario anche nel Comune di Guspini, all’ufficio elettorale, concordando un appuntamento previa chiamata al numero 070 9760244, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12. (Red.)
Sanluri •Agevolazioni• Prorogato l’abbattimento della Tari (annualità 2020) per le utenze non domestiche fino al 31/12/2021, con percentuali dal 30% fino al 100%. Aggiunti altri codici Ateco. Prorogata la scadenza 1° rata di Imu e Tari per tutte le utenze al 16 settembre 2021 (2° rata invariata al 16.12.2021). (S.A.)
Pabillonis •Consiglio comunale• Il Consiglio Comunale è convocato per il giorno 30/07/2021, alle 18,30. All'ordine del giorno: salvaguardia degli equilibri di bilancio e immobili in regime di edilizia residenziale pubblica. (Red.)

WhatsApp

Mighir...I ritratti...Cucistorie