Spazietto Bianco SopraTestata

Titolo giornale

Spazietto Bianco SopraTestata

Agricura

Novella2 Foto 

E lì distese rivoluzionario sguardo alle rose che incendiavano il volto della tenuta, simile a un tramonto inesauribile, risoluto di contentarla l’amata figliola. Allora di dita e di taglio sapienti, non una ma addirittura sedici ne troncò di netto, una per ogni filiale anno da rallegrarle in dono. Quelle a spetalare e perire, questi a colorire e proliferare. Vite per vita.

Pare che perfino all’Inferno la noia imperversi, obbligando le bocche allo sbadiglio. E poi quel calore, insopportabile ed eterno. Su tali e più segrete ragioni sovvenne a un giovane satanasso di lasciare l’Oscuro Abisso una qualche paiolata di secoli, per spassarseli uomo fra gli uomini.

Detto fatto. Scodato, scornato e szoccolato, infilò moriture pelli di pecora per sedere in agio maggiore sopra un grosso carro a buoi.

Caso volle, proprio a Sanluri recava. Che appena ci fu giunto, gli riempì le narici un profumo intenso di pane e fieno venire da basse case di paglia e terra battute. Per le strette viuzze snodavano come in santa processione uomini affaccendati e sudati, la vanga sulle spalle larghe e diritte. Belle e appetitose apparivano le ragazze, nudi i piedi e i polpacci, il sangue vivo e sano che paonazzava le guance e ricolmava d’avanzo i seni danzanti.

Il diavolo ne fremette. Troppa la serenità e la gioia fra quella gente umile e semplice. Da necessitargli, pressante, un rimedio efficace.

«Dannato diletto è la donna - sbuffò gonfiando le nari come palloncini per la festa - mi ami, e anime per tramite suo pescherò a strascico!»

Intanto da rimorchiare subito era quella del conte, spinosa più delle rose colte dal contadino, sul fatto colto anche lui.

«Come hai osato? - corrucciò il padrone - Ti toccherà morire!»

«Compatite - giustificò quell’altro, morto più che mezzo dalla paura - ma se stille vermiglie galleggiano sull’oceano del vostro rosaio, stipati panieri quelle sedici sono degli anni della mia Lucrezia!»

«Sedici - ghignò il conte, contandoseli sulle unghie alla stessa misura dei denari - recala domani a palazzo, e per questa volta non ti assaporeranno le mute dei miei alani!»

Così risoluto che non lo persuasero lamenti e preghiere, se più nero della tenebra rincasò Gregorio, mordendo tuttavia alla figlia un sorriso come il peggio dei sigari. L’anima pareva zoppicargli al pari della gamba.

«Ecco le tue rose - porse - felice compleanno figlia adorata!»

Ma era più stravolto di un morto profanato.

«Siete forse malato, padre?»

E chiedi e domanda, di lacrime infine il poveruomo vuotò le brocche degli occhi, da travasarne il catino del pianto.

«Rendo nero tutto ciò che tocco - lamentò il povero padre - peggio della polvere da sparo!»

«Risana il malanno chi possiede il rimedio - oracolò Lucrezia - all’alba mi recherò al Castello e onorerò la promessa!»

Sul maniero ancora assopito, la luna sbiadita appariva simile a una testa rubiconda ed enorme arricciata da una folta capigliatura di rovi. E come il padre, risoluta a compiere chissà cosa, pure Lucrezia lo raggiunse. Il suo cuore cigolava più del levatoio che lento si abbassava.

 

Fine secondo episodio

Ignazio Pepicelli Sanna ©riproduzione riservata
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

← Torna all'elenco degli episodi

Medio Campidano in breve

Medio Campidano - Prevenzione
L’Asl 6 del Medio Campidano in collaborazione con la Lilt (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori), organizza una serie di giornate dedicate alle visite senologiche e al confronto sul tema della prevenzione delle neoplasie mammarie.
Cinque le giornate dell’Ottobre Rosa 2022, in ospedale e nei poliambulatori del Medio Campidano, con visite senologiche gratuite, solo su appuntamento (070495558, dalle 9 alle 12.30).
Le giornate sono previste: 4 ottobre, Casa della Salute a Villacidro; 12 ottobre, Ospedale di San Gavino; 13 ottobre, Poliambulatorio di Sanluri; 18 ottobre, Poliambulatorio di Guspini; 27 ottobre, Centro di Salute a Serramanna.
Guspini - Fermo Ecocentro
Chiusura temporanea dell’Ecocentro comunale dal 29 settembre al 6 ottobre, causa avvicendamento dell'aggiudicatario dell'appalto del servizio gestione dei rifiuti solidi urbani. Il servizio di raccolta porta a porta continuerà a funzionare regolarmente nel rispetto del calendario in vigore.
Villacidro - Lotta al randagismo
Sono disponibili contributi per i proprietari di cani e gatti che sottopongono il loro animale a sterilizzazione e che presenteranno richiesta all'ufficio Protocollo del Comune (via mail, a mezzo raccomandata A/R o con consegna a mano).
Il contributo, sarà di 100 euro a cane e 60 euro a gatto, fino a esaurimento del fondo comunale stanziato (5 mila euro)
Pabillonis - Società sportive
Entro il 14 ottobre le società sportive operanti nel Comune di Pabillonis possono presentare domanda per la concessione di contributi ordinarie e straordinari. Le domande possono essere presentate via mail agli indirizzi

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

L'Ago Dolce Vita

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

WhatsApp

 

SocialFacebookTwitterInstagramYoutube

L'Ago