Spazietto Bianco SopraTestata

Titolo giornale

Spazietto Bianco SopraTestata

Agricura

 Villacidro - Il musicologo ha ritirato il premio "Feltrinelli Giovani" dell'Accademia dei Lincei

È stato ritirato venerdì un prestigioso riconoscimento dal villacidrese Nicola Usula, vincitore del Premio Antonio Feltrinelli Giovani dell'Accademia dei Lincei, per la Storia e cultura della musica.

La cerimonia di premiazione si è svolta a Roma, a Palazzo Corsini, e si è tenuta nell’ambito dell'apertura dell'Anno Accademico 2021-2022, che ha visto anche la consegna dei riconoscimenti assegnati nel 2020, precedentemente rimandata per le difficoltà legate alla pandemia.

Nicola Usula, ha spiegato in modo semplice l'oggetto dei suoi studi: «Nel mio lavoro mi occupo di testi per musica, di partiture ma anche di questioni legate alla società e alla percezione della musica durante i periodi che ho studiato in modo approfondito». Il musicologo ha poi parlato delle motivazioni che hanno ispirato il premio: «Si è trattato di una sorta di premio alla carriera, anche se ho 37 anni e non mi sarei aspettato un riconoscimento di questo tipo. Credo sia stato valutato soprattutto il taglio originale che ho dato alla mia ricerca, che è molto attenta alla musica italiana del 6-700 con un'attenzione particolare della piazza viennese, che in quel periodo divenne quasi una succursale del polo italiano in campo musicale».

Usula ha poi aggiunto una considerazione sulla sua condizione: «Forse la nota dolente è che tutti i premiati di oggi sono professori in Italia e invece io continuo a cercare un lido: forse dipende anche dalle mie origini accademiche, visto che ho iniziato la mia formazione in Sardegna e poi mi sono sempre mosso per altre destinazioni».

Sul sito dell'Accademia Nazionale dei Lincei sono riepilogate le note biografiche del ricercatore villacidrese:

Nicola Usula si è laureato a Cagliari (2007), indi a Bologna (2010), addottorato in Musicologia e Storia della musica (2014).
I suoi studi vertono in particolare sull’opera italiana del Seicento, con un approccio primariamente filologico.
I lavori più significativi (tutti corredati dell’edizione critica del o dei libretti corrispondenti) sono: lo studio analitico condotto sul Novello Giasone (l’opera di Cicognini e Cavalli, Venezia 1649, rinnovata da Apolloni e Stradella, Roma 1671), apparso a corredo del facsimile della partitura («Drammaturgia musicale veneta», 3, Milano - Venezia 2013; il lavoro ha dato origine all’allestimento dell’opera nel Festival della Valle d’Itria a Martina Franca nel luglio 2011 e una registrazione discografica Bongiovanni); l’edizione critica dell’Orione di Francesco Cavalli, 1653 (a quattro mani con Davide Daolmi, per la serie «Francesco Cavalli: Opere», Kassel 2015); lo studio sulla partitura della Finta pazza di Strozzi e Sacrati (ca. 1644) e sulla collezione di manoscritti operistici conservata nell’archivio Borromeo all’Isola Bella («DMV», 1, Milano - Venezia 2018); la monografia «Cavato dal spagnuolo e dal franzese»: fonti e drammaturgia del “Carceriere di sé medesimo” di Lodovico Adimari e Alessandro Melani (Firenze 1681), premiata dall’Associazione Sigismondo Malatesta (Pisa, Pacini, 2018).
La librettologia è il campo d’elezione di Nicola Usula, che in ragione dell’esperienza maturata e della competenza esibita è stato chiamato come collaboratore a contratto in due ambiziosi progetti stranieri pluriennali: il Lise Meitner Programme Postdoc Fellowship (FWF, n. M.2252), nel Dipartimento di Lingue romanze dell’Università di Vienna: Viennese Opera by Italian Librettists (1620-1705); e il progetto ERC advanced grant dell’Instituto Complutense de Ciencias Musicales, Universidad Complutense de Madrid, Didone Project: the Sources of Absolute Music – Mapping Emotions in Eighteenth-Century Italian Opera (estate 2019–). Ha lavorato anche alla Yale University per un semestre (2012), nello Yale Baroque Opera Project, promosso e diretto da Ellen Rosand. Per brevi periodi ha collaborato a diversi progetti di ricerca italiani ed europei.
Oltre a svariati articoli recentissimi o imminente, in parte derivati da convegni interdisciplinari italiani e stranieri, sta accudendo all’edizione critica del Giasone di Francesco Cavalli per la citata serie Bärenreiter: impresa mai tentata prima (l’opera, fortunatissima nel Seicento, è documentata da dodici partiture manoscritte e una cinquantina di libretti a stampa)
.

R. Isp. © Riproduzione riservata

Immagine in evidenza: particolare della premiazione

Foto seguente : Nicola Usula

Nicola Usula


Medio Campidano in breve

Lunamatrona - Microchip cani
Martedì 6 dicembre, dalle 9 alle 11, al campo sportivo Rosa e Federico Mancosu, sarà effettuato il servizio gratuito di applicazione del microchip identificativo sui cani di proprietà, promosso dal Comune in collaborazione con il Servizio veterinario della Asl.
Prenotazioni via mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Villacidro - Reis
Il settore Servizio Politiche Sociali del Comune di Villacidro, ha pubblicato il bando per la formazione delle graduatorie del programma Reddito di inclusione sociale (Reis) 2022.
Le domande devono essere presentate entro le 12 del 7 dicembre 2022, via Pec, (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; via e-mail (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) o consegnate a mano, all’Ufficio Protocollo.
Il bando integrale con i requisiti d’accesso e i dettagli sulle modalità di presentazione della domanda sono disponibili a questo link.
Per chi avesse la necessità di chiarimenti e informazioni, la responsabile del procedimento è reperibile al n. 334 1167414, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 14 e il martedì dalle 15,30 alle 18,30.

L'Ago Dolce Vita

WhatsApp

 

SocialFacebookTwitterInstagramYoutube

L'Ago