Spazietto Bianco SopraTestata

Titolo giornale

In termini di viabilità, può definirsi “civile, evoluto, moderno e sensibile”, un Comune che non offre infrastrutture adeguate a disabili in sedia a rotelle, genitori con passeggino, anziani con difficoltà...?

In termini di viabilità, può definirsi “civile, evoluto, moderno e sensibile”, un Comune che non offre infrastrutture adeguate a disabili in sedia a rotelle, genitori con passeggino, anziani con difficoltà di deambulazione, bambini in prossimità di scuole, automobilisti e pedoni?

È giusto che un paese carente in sicurezza, decoro e pulizia delle strade, paghi alcune migliaia di euro all'anno per far parte di enti quali “Borghi Autentici” e Bandiera Arancione?

Può un territorio considerarsi “a vocazione turistica” anche quando la parte istituzionale non ha adempiuto e non adempie alle proprie responsabilità in ambito turistico: ossia creare e tenere in ordine infrastrutture e beni, con l'obiettivo di agevolare il fenomeno turistico e i suoi operatori?

Verso quale comparto economico è orientato il paese?

Che ruolo hanno le condizioni stradali e le strutture pubbliche nell'educazione dei giovani, se esse si presentano pericolose e fatiscenti? Se nella quotidianità si vedono e vivono in tale stato, quale esempio si dà ai bambini e giovani che, un domani, amministreranno gli enti locali?

Allo scopo di riflettere sulle domande poste e sulle brutture infrastrutturali che spesso l'occhio, per abitudine o menefreghismo, non vede più, proponiamo alcune foto scattate ieri, 9 settembre, a Sardara.

Tra gli scatti: marciapiedi disastrati e illogici che costringono pedoni, o chi usa passeggini e sedie a rotelle, a camminare in mezzo alla strada; segnaletica inesistente agli incroci; e pali arrugginiti alla base.

Saimen Piroddi  ©riproduzione riservata

       

 

SocialFacebookTwitterInstagramYoutube

Medio Campidano in breve

Villanovaforru •Arrexini• Il 24 e 25 luglio si terrà il festival Arrexini. E’ il primo festival dedicato alla lingua e alla cultura isolana, che si pone l’obiettivo di promuovere la letteratura, la musica, il cinema e il teatro contemporaneo, utilizzando il sardo e le lingue della Sardegna. (Red.)
Guspini •Estate guspinese• Il 26 luglio è in programma, per l’Estate guspinese, “Radio clandestina”, di e con Ascanio Celestini, alle 21,30 in piazzale Anglosarda -Miniere di Montevecchio - Cantiere di Levante (max 200 posti, prenotazione obbligatoria a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
Ussaramanna •Arrexini• Il 31 luglio e il 1 agosto si terrà il festival Arrexini. E’ il primo festival dedicato alla lingua e alla cultura isolana, che si pone l’obiettivo di promuovere la letteratura, la musica, il cinema e il teatro contemporaneo, utilizzando il sardo e le lingue della Sardegna. (Red.)
Guspini •Eutanasia• Fino al 15 settembre sarà possibile sottoscrivere il quesito referendario anche nel Comune di Guspini, all’ufficio elettorale, concordando un appuntamento previa chiamata al numero 070 9760244, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12. (Red.)
Sanluri •Agevolazioni• Prorogato l’abbattimento della Tari (annualità 2020) per le utenze non domestiche fino al 31/12/2021, con percentuali dal 30% fino al 100%. Aggiunti altri codici Ateco. Prorogata la scadenza 1° rata di Imu e Tari per tutte le utenze al 16 settembre 2021 (2° rata invariata al 16.12.2021). (S.A.)
Pabillonis •Consiglio comunale• Il Consiglio Comunale è convocato per il giorno 30/07/2021, alle 18,30. All'ordine del giorno: salvaguardia degli equilibri di bilancio e immobili in regime di edilizia residenziale pubblica. (Red.)

WhatsApp

Mighir...I ritratti...Cucistorie