Home / ABC / Sardara: la minoranza non si presenta in Consiglio e la seduta rischia di saltare

Sardara: la minoranza non si presenta in Consiglio e la seduta rischia di saltare

Agguerrita, la minoranza di Sardara ieri sera non si è presentata in Consiglio comunale per protesta contro l’atteggiamento del sindaco Roberto Montisci, che non ha inserito l’unica interrogazione dell’opposizione tra i due punti all’ordine del giorno, uno dei quali integrato pochi giorni fa.
“Non è la prima volta che accade. Ora basta. Ci siamo stufati”, ha dichiarato il capogruppo Roberto Caddeo, ignaro che il sindaco Montisci intendesse proporre la discussione, anche senza preavviso.
“Se ce lo avesse comunicato prima – ha replicato Caddeo –, almeno quando non ci ha visti arrivare in aula. Invece, siamo venuti a saperlo dopo la seduta”.
Seduta, che ha rischiato di saltare per la mancanza del numero legale (sei consiglieri più il sindaco). Infatti, oltre ai quattro consiglieri di minoranza, ieri in sala erano assenti anche la consigliera Gessica Pistis, l’assessore Giuseppe Tuveri e l’assessora Ilenia Cilloco che, in qualità di assessore esterno, non può votare in Consiglio.
Tre quarti d’ora d’attesa e poi l’arrivo del consigliere di maggioranza, Nicola Casti, a garantire la discussione e la votazione dei due punti.
Prima di chiudere la seduta, però, il presidente Montisci, presumendo il motivo dell’assenza della minoranza, si è rivolto ai presenti, precisando: “È stata una mia dimenticanza, purtroppo, di cui mi scuso. Non era previsto, ma se ci fossero stati gli interroganti, avrei comunque proposto la discussione”.

Marisa Putzolu ©riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *