Home / Attualità / Sardara: messe domenicali e riti pasquali in diretta e a porte chiuse fino a fine emergenza sanitaria

Sardara: messe domenicali e riti pasquali in diretta e a porte chiuse fino a fine emergenza sanitaria

Da quando lo scorso 7 marzo, a Sardara si è registrato il primo caso di contagio da Coronavirus, nel paese termale è scattata l’allerta e sono stati chiusi subito i luoghi di maggior assembramento, tra cui le chiese.
Nasce così l’idea di trasmettere, sulla pagina facebook de “Il Sardington Post”, le dirette delle messe domenicali e dei riti pasquali celebrati, a porte chiuse, da don Stefano Mallocci.
Con lui: il sacerdote concelebrante don Bruno Cirina, la parrocchiana Franca Sanna e, alle riprese, il direttore del giornale Saimen Piroddi.
Dal 15 marzo, le celebrazioni si son tenute nella chiesa Beata Vergine Assunta (Cresia Manna). Oggi, venerdì 3 aprile, alle 17, la Santa Messa e la Via Crucis saranno invece celebrate nella parrocchia di Sant’Antonio. Dopodomani, 5 aprile, di nuovo nella chiesa Beata Vergine Assunta, per la Domenica delle Palme con la benedizione dei rametti d’ulivo, sigillati all’interno di appositi sacchetti di plastica trasparente, dentro i quali sono inseriti una frase di Pasqua e una preghiera scritta dal parroco.
“In questo periodo non si possono consegnare – precisa don Stefano –. Saranno distribuiti soltanto a fine emergenza, quando finalmente si riapriranno le porte delle chiese ai fedeli”.

Marisa Putzolu  ©riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi