Home / ABC / Sanluri, teatro: l’esilarante Giobbe Covata ha dato il via a “Stagione tramontana”

Sanluri, teatro: l’esilarante Giobbe Covata ha dato il via a “Stagione tramontana”

Con l’esilarante e riflessiva esibizione di Giobbe Covata sui cambiamenti climatici, ieri a Sanluri è iniziato “Stagione tramontana”: il programma teatrale 2020, organizzato da Abaco Teatro in collaborazione con il Comune ospitante.
Sarà, però, l’inaugurazione della mostra “Mostrando i vuoti” di Marilena Pitturru, in esposizione dal 2 febbraio, a dare il via ufficiale alla nuova stagione e agli spettacoli domenicali delle 19:30.
Il 9 febbraio con “Il sorriso del Gorilla”, omaggio a Fabrizio De Andrè; il 16 con “La vedova scalza”; il primo marzo con “Istos”, il 15 marzo con “Correva l’anno. A passaggio nel ‘900”; il 29 con “Biancaneve musical”; il 19 aprile con “L’ultimo addio. Lettere alla resistenza”; e il 10 e il 17 maggio con “Moby Dick. Il leviatano” e “Non aprite quell’armadio”.
Ultimo appuntamento, a ingresso gratuito e fuori programma, il 24 maggio con la pièce “Oltre il muro” di Abaco Teatro e L@b Sanluri, scritta e diretta da Rosalba Piras e Tiziano Polese, e dedicata all’ex manicomio di Villa Clara a Cagliari.
Sotto i riflettori: Tiziano Polese, Claudio Salvi e Monica Mallocci con Francesco Grecu, Katia Moscati, Lucia Fenu, Anna Vacca, Dolores Pani, Lucia Aroffu, Giusy Ragucci, Angela Figus, Teresina Figus, Eugenio Prugno, Gisa Mereu, Maria Teresa Curreli, Maurizio Angius.

m.p. riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *