Home / ABC / Sardara, beach volley: fino a venerdì le finali al parco comunale

Sardara, beach volley: fino a venerdì le finali al parco comunale

Proprio come in riva al mare, un angolo del parco comunale di Sardara si è trasformato in una piccola spiaggia per dar vita alla Beach Volley e ai tornei estivi, organizzati dall’Asd Pallavolo Sardara, con la collaborazione della Proloco e il patrocinio del Comune.
Schiacciate, cadute e parate sulla sabbia allestita nel campetto sportivo che, fino a venerdì 2 agosto, ospiterà le semifinali e finali dei tornei da due e tre pallavolisti senior (da 16 a 99 anni).
Dieci squadre, di cui quattro di fuori Sardara (Guspini, Sanluri e San Gavino Monreale), formate da una 50ina di volleysti del territorio.
“Un torneo nel torneo”, lo ha definito il coach Paolo Loi che, dalla settimana scorsa, conduce corsi gratuiti di beach volley S3 per bambini dai sei ai 12 anni, e a cui hanno preso parte anche i ragazzi della ludoteca comunale.
Finite le gare, il campo sarà messo a disposizione di ulteriori attività estive, tra cui il beach tennis che inizierà dopo ferragosto.
«Il Comune ci ha consentito di utilizzare il campetto, e ha acquistato e disposto la sabbia – ha dichiarato entusiasta la presidente dell’Asd Maria Pina Atzeni –. Grazie a questo, dopo anni, abbiamo potuto riproporre il torneo estivo di beach volley: un’attività di intrattenimento che piace e consente agli atleti di giocare e, nello stesso tempo, di tenersi allenati e in forma».
Non solo. Secondo la filosofia dell’Asd Pallavolo Sardara, organizzare manifestazioni sportive è un’opportunità di arricchimento per il paese. «In questo caso – aggiunge Atzeni – è un modo per far conoscere la struttura del parco e il chiosco. Così come quando organizziamo le serate di street volley davanti alle attività commerciali del centro, in particolare dei bar. Nessun tornaconto diretto e personale per l’associazione, tranne di immagine. Ma un tornaconto per la comunità, per farla diventare, nel nostro piccolo, una realtà migliore per tutti».

m.p. ©riproduzione riservata | SEGUICI SU TELEGRAM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi