Home / ABC / Sardara: studentessa di 17anni “ambasciatrice” per la Sardegna, il Rotary e il suo paese natale

Sardara: studentessa di 17anni “ambasciatrice” per la Sardegna, il Rotary e il suo paese natale

È di Sardara e partirà in Canada, per frequentare il quarto anno di scuola superiore all’estero, la studentessa selezionata dal Rotary Club di Sanluri – Medio Campidano, nell’ambito del programma “Scambio Giovani” del Rotary International.
Tra i 60 ragazzi, selezionati nel Distretto 2080 (Roma, Lazio e Sardegna), di cui 48 sardi, c’è anche Adele Piano de Campos di 17 anni, l’unica nel Medio Campidano a intraprendere il viaggio “meritato per i risultati scolastici sopra la media, le doti comunicative, la maturità, la consapevolezza e l’apertura a nuove esperienze”.
Ospite di tre famiglie d’oltreoceano, e affiancata a un tutor rotariano e a un Club Rotary sul territorio, la giovane sardarese potrà imparare una nuova lingua, “un altro modo di vivere”, conoscere meglio se stessa, gli altri e capire le diversità culturali. Avrà quindi l’opportunità di sviluppare caratteristiche da “Leadership” e essere ambasciatrice per la Sardegna, il Rotary (distrettuale e territoriale), che la sostiene, e il suo paese natale. Adele infatti, attraverso materiale promozionale, si farà portavoce anche del ricco patrimonio culturale di Sardara.
A sua volta, anche la famiglia Piano de Campos ospiterà, nella propria abitazione, una ragazza messicana di 15 anni, “come se fosse loro figlia”, per frequentare l’anno scolastico 2019-2020 in Sardegna, conoscere la cultura locale, le forme linguistiche usate nell’isola e i valori rotariani di “comprensione, tolleranza e pace fra i popoli”. Anche lei sarà assistita da un tutor e presa in carico dal Rotary Club di Sanluri MC.
“Scambio Giovani” del Rotary International (RI)
«Il programma ‘Scambio Giovani’ – spiega Orsola Altea, presidente della Commissione Nuove Generazioni del Rotary Club di Sanluri Medio Campidano – permette a migliaia di ragazzi e ragazze di incontrare altri popoli e conoscere la loro cultura. Uno dei mezzi più efficaci per promuovere la pace e la comprensione tra i popoli è il contatto diretto con culture diverse».
Il RI organizza tre tipi di scambi culturali giovanili: a lungo termine, per un anno; a breve termine, durante il periodo estivo (da alcuni giorni ad alcune settimane); e, da tre a sei settimane, spesso con una componente professionale, è rivolto a giovani di età compresa tra i 18 e i 25 anni.
I primi scambi risalgono al 1926, interrotti durante la seconda guerra mondiale e ripresi dopo il ’46.
Oggi, più di 10.000 studenti si recano ogni anno all’estero, in 80 Paesi che li ospitano, “sotto gli auspici del programma” e sotto la guida di soci rotariani, che fungono da punto di riferimento costante tra il giovane, il Club, la famiglia ospitante e la comunità in generale, in tutte le fasi del programma: prima di intraprendere il viaggio e durante il periodo di soggiorno all’estero.

m.p. ©riproduzione riservata
nelle foto, autorizzate: Adele Piano de Campos con il Governatore 2019/2020 del Rotary Distretto 2080, Giulio Bicciolo, il Presidente 2019/2020 del Rotary Club di Sanluri Medio Campidano, Maurizio Onnis, e la Presidente della Commissione Nuove Generazioni del Rotary Club di Sanluri Medio Campidano, Orsola Altea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi