Home / ABC / Sardara, Compagnia Barracellare: domani il rinnovo per il prossimo triennio

Sardara, Compagnia Barracellare: domani il rinnovo per il prossimo triennio

Domani, mercoledì 22 maggio, il Consiglio comunale di Sardara confermerà il rinnovo della Compagnia Barracellare per i prossimi tre anni.
Una delle più giovani della Sardegna per età anagrafica media dei suoi componenti, quasi tutti tra i 20 e 40 anni, la Compagnia è composta da 18 barracelli e dal capitano Gian Luigi Caddeo.
Ben consolidata nel paese termale, la squadra presidia le zone rurali da oltre sei anni e svolge mansioni di vigilanza anche nel centro urbano, nei siti archeologici e culturali del territorio e durante le manifestazioni pubbliche.
«Sono felicissimo di essere riuscito a creare una squadra con la ‘s’ maiuscola – dichiara soddisfatto il capitano Caddeo – quasi una famiglia. Questo ci permette di garantire il servizio, rendendoci sempre disponibili, anche quando ci sono esigenze particolari, al di là delle turnazioni programmate, e di lavorare in modo sereno soprattutto quando dobbiamo affrontare certe problematiche». Tra queste, vigilare per tenere il posto pulito e contrastare chi abbandona i rifiuti nelle campagne. «Vedere le buste d’immondezza nelle periferie e negli ingressi dell’abitato – aggiunge Caddeo – non è un bel biglietto da visita: diamo un’immagine poco edificante del nostro paese».
In stretta collaborazione con gli enti preposti, in particolare con il Comune, i barracelli svolgono “una funzione importante e utile alla comunità”, sottolinea il vicesindaco Ercole Melis, che definisce la Compagnia “un elemento fondamentale” di controllo e sicurezza del territorio, e di “supporto alla polizia municipale”, ora composta da un solo vigile urbano.
Concorda la minoranza nel ritenere basilare l’operato dei barracelli e annuncia voto favorevole al rinnovo della Compagnia. Tuttavia il capogruppo Roberto Caddeo sostiene non sia sufficiente la loro presenza a sopperire alla carenza di personale municipale, e dichiara: «Occorre altro. Più volte ho detto che la precedente amministrazione ha sbagliato a far andar via un’unità senza prima sostituirla. Ora infatti è rimasto soltanto il responsabile del settore. E, seppur gli diano una mano nella vigilanza, i barracelli non possono svolgere tutte le mansioni che competono agli agenti di pubblica sicurezza».

m.p. ©riproduzione riservata | Seguici su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi