Home / ABC / Sardara: i pallavolisti della under 13 in vetta alla classifica

Sardara: i pallavolisti della under 13 in vetta alla classifica

La under 13 dell’Asd Pallavolo Sardara ha vinto a piene mani la gara per entrare nelle finali dei campionati provinciali di volley.
Piazzandosi secondi al girone B, i giovani pallavolisti del paese termale sono in vetta alla classifica.
Una vittoria schiacciante e del tutto meritata anche la disputa, tenutasi lo scorso 5 aprile in casa, nella palestra comunale di via Calabria, con le squadre under 13 e S3 (sport-salute-squadra) di Cagliari, Senorbì, Guasila e Guspini.
Soddisfatta Maria Pina Atzeni, presidente dell’associazione dal 2000 e pallavolista da quando a Sardara sorse la prima rete di pallavolo (nel cortile dell’ex mattatoio di via Oristano). «Circa 39 anni fa – racconta Atzeni – il sindaco di allora (Gigi Abis), prese 12.500 lire dalla propria tasca e acquistò una rete di pallavolo per farci giocare. Avevo 17 anni». Vent’anni dopo, fu ufficializzata la società ‘Pallavolo Sardara’ e, da allora, l’associazione sportiva dilettantistica allena bambini e ragazzi di Sardara, dai sei anni in su, e li fa diventare campioni di pallavolo. «Quest’anno ci concentriamo solo sui giovani – spiega Atzeni –, la fascia d’età più delicata, e li prepariamo ad affrontare le sfide da grandi. Alcuni giocatori della Pallavolo Mogoro, con la quale collaboriamo reciprocamente, hanno iniziato con noi». Ora auspica, con lo stesso spirito entusiasta e propositivo, che siano erogati i contributi comunali al più presto possibile, “in modo da programmare spazi e tempi necessari per le numerose gare che si terranno dal primo settembre”.
In merito, si è espresso anche Paolo Loi, allenatore delle squadre e responsabile tecnico dell’Associazione: «Capisco che ci siano delle priorità. Ma anche lo sport e le attività di associazionismo sono importanti, fondamentali, nella vita di un paese e in una società come la nostra. Soprattutto perché vengono portate avanti senza scopo di lucro e a beneficio dell’individuo e di tutta la comunità».

m.p. ©riproduzione riservata | SOSTIENICI 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi