Home / ABC / Sardara: assente da quattro mesi la responsabile dell’ufficio tributi, non parte l’imposta di soggiorno

Sardara: assente da quattro mesi la responsabile dell’ufficio tributi, non parte l’imposta di soggiorno

Da quattro mesi, la responsabile dell’ufficio tributi di Sardara è assente per infortunio, e l’amministrazione comunale non è riuscita a individuare una persona che lavori al posto suo. È questo il motivo, dichiarato dal sindaco Roberto Montisci, per cui non è stato ancora possibile applicare la tassa di soggiorno istituita a febbraio 2018.
«Non ho parole – ha esclamato il capogruppo di minoranza Roberto Caddeo – Non può essere che un ufficio così importante non abbia un sostituto. Siamo al secondo rinvio sull’imposta di soggiorno, e si trattava di compilare due moduli, incaricare due agenti contabili, fare due locandine per avvisare la gente e una riunione per dire cosa dobbiamo fare. Se non riusciamo a fare neanche questo». Ma è soprattutto sulla programmazione che l’opposizione punta il dito contro la maggioranza: «Abbiamo modificato per tre volte la programmazione del personale. E non siamo riusciti a trovare un sostituto per l’ufficio tributi, un ufficio del Comune importantissimo. Perché lì ruotano le entrate. Se facciamo entrare male le entrate, anche qui la programmazione, come per tutto, va a farsi benedire. Spero che siano stati messi in essere gli avvisi di accertamento e le comunicazioni agli utenti per la riscossione delle imposte, almeno della Tari. Perché altrimenti potrebbero sollevarsi dei problemi con i pagamenti. L’ufficio tributi è come un ufficio finanziario. Rischiamo di commettere delle castronerie se non c’è personale».
Secondo il primo cittadino, invece, si è fatto tutto il possibile perché non venissero sacrificati altri settori basilari. «Abbiamo dovuto concentrare tutte le attività amministrative sul personale rimasto – ha dichiarato il sindaco Montisci –. E abbiamo provveduto ad acquisire nuovo personale nelle forme e nei modi che ci sono consentiti. Purtroppo non possiamo prevedere quanto tempo possa assentarsi un impiegato che si è infortunato. Quando queste situazioni sono presenti in tutti gli uffici, non si ha la bacchetta magica per risolverle. In queste condizioni sarebbe stato così anche per voi. Anzi, ne approfitto per ringraziare gli impiegati, che comunque stanno al fianco degli amministratori con uno spirito di sacrificio che nella pubblica amministrazione non è facile avere».

m.p. ©riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi