Home / ABC / Indette le elezioni provinciali. Urpi: «È uno scandalo»

Indette le elezioni provinciali. Urpi: «È uno scandalo»

Si è indignato il sindaco di Sanluri Alberto Urpi nell’apprendere che il prossimo 6 aprile sono indette le elezioni provinciali. Ne chiede l’immediato rinvio e protesta: «È uno scandalo. Abbiamo appena finito di votare per le regionali, non si è ancora insediata nemmeno la nuova maggioranza regionale e, con un colpo di mano, si comunicano elezioni a meno di un mese. Oltretutto consentono la candidatura e il voto solo a sindaci e consiglieri comunali». Contesta il primo cittadino: «Per anni hanno commissariato le province, con un commissario che prendeva 100mila euro l’anno e con un sub-commissario che ne prendeva 82mila, quando il Presidente dell’ex Provincia invece ne prendeva al massimo 40mila. Erano commissariate per tanto tempo, e adesso indicono le elezioni per eleggere il Consiglio della Provincia del Sud Sardegna quando non si è ancora insediato il nuovo Consiglio regionale, né la programmazione degli eletti? Che rispetto è, anche di chi era candidato fino all’altro giorno per le regionali e ora si deve riorganizzare in meno di un mese?».

m.p. ©riproduzione riservata

Nel quadro: il sindaco di Sanluri, Alberto Urpi

Foto autorizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi