Home / Cultura / Cultura, Public History: Roberto Ibba in Tv su Rai Scuola

Cultura, Public History: Roberto Ibba in Tv su Rai Scuola

Il Medio Campidano, anche quest’anno, è in vetta alle classifiche delle più povere provincie italiane. Disoccupazione, infrastrutture e viabilità da Terzo mondo, la fanno da padrona. Per questo, come a suo tempo sosteneva Antonio Gramsci, studiare può certamente fare la differenza, per l’individuo e per la società. Ad avvalorare la tesi gramsciana è il 37enne Roberto Ibba di Sardara: borsista di ricerca e tutor al Dipartimento di Scienze Sociali e delle Istituzioni dell’Università di Cagliari, che è stato intervistato, su Rai Scuola nella trasmissione Digital World, che si occupa di cultura e ricerca digitale, sulla public history. La memoria storica resa pubblica e attiva, attraverso qualsiasi mezzo di diffusione e manifestazione.
«Ho partecipato alla seconda conferenza nazionale di Public History – racconta Ibba –, perché ormai da tre anni, con la professoressa Cecilia Novelli, organizziamo un laboratorio di public history all’università di Cagliari. Ho ripreso un po’ il tema del mio intervento e del mio panel: il rapporto tra l’importanza della public history (ph) e della digital history (dh) sia nella trasmissione della conoscenza alle comunità, sia per orientarsi nel complesso e vasto mondo della rete che ci fornisce milioni di informazioni spesso discordanti. Diciamo che la ph e la dh sono utili agli individui e alle comunità per ri-orientarsi rispetto alla propria storia, utilizzando tutti gli strumenti disponibili per fare storia (archivi, video, immagini, testimonianze) e soprattutto favorendo la partecipazione attiva da parte degli stessi soggetti interessati».

Clicca qui per vedere la clip 

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi