Home / ABC / Sanluri Stato, cane avvelenato: il sindaco emana un’ordinanza

Sanluri Stato, cane avvelenato: il sindaco emana un’ordinanza

È stato avvelenato un cane a Sanluri Stato, in località “Borgata Strovina”, e il sindaco Alberto Urpi ha emanato un’ordinanza per proteggere gli amici a quattro zampe.
Da ieri, 20 novembre, cani e gatti non potranno uscire liberamente dalle proprie abitazioni e vagabondare nel territorio della Borgata. I cani devono essere tenuti al guinzaglio e con la museruola, “in maniera tale che venga impedita l’ingestione casuale di sostanze ed alimenti non direttamente controllati dal proprietario”.
Il provvedimento include cautela anche per i bambini e impedisce loro di giocare in campagna senza la supervisione di un adulto.
Per la bonifica di eventuali presenze di esche o bocconi avvelenati è stata incaricata la Compagnia Barracellare. Il primo cittadino avverte inoltre di evitare il contatto diretto nel caso si rinvenissero animali morti o materiali che possano essere contaminati da sostanze tossiche o nocive, compresi vetri, plastiche, metalli o materiali esplodenti.
«Sono molto dispiaciuto per questo fatto e lo condanno con forza – ha commentato Urpi –. Chi ha fatto un gesto simile andrebbe arrestato».

Redazione ©riproduzione riservata

foto copertina: immagine campione indicativa

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi