Home / ABC / San Gavino Monreale, piazza Mameli: 20mila euro per acquisire 70 metri quadri

San Gavino Monreale, piazza Mameli: 20mila euro per acquisire 70 metri quadri

Era iniziato nel 1994 il procedimento di esproprio, avviato dal Comune di San Gavino Monreale, per acquisire un’area di 70 metri quadri in piazza Mameli. Ora anche quella superficie è di proprietà comunale.
«Si tratta di una specie di stanzetta da sistemare per scopi di interesse pubblico», ha spiegato il sindaco Carlo Tomasi.
Una storia che, dopo anni, si è conclusa con la liquidazione di un indennizzo di 20.161,46 euro, dovuto ai proprietari anche a titolo di risarcimento per aver occupato l’area nell’arco di 24 anni e un mese.
Indennizzo, che nel 1995 fu determinato in 150mila lire (77,47 euro) al metro quadro e oggi in 125 euro al metro quadro. Alla somma dovuta (8.750 euro), il Comune ha aggiunto il 10 percento, ossia 875 euro, per il pregiudizio non patrimoniale, e il cinque percento degli interessi accumulati negli anni (10.536,46 euro).

Redazione ©riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi