Home / ABC / San Gavino – Sardara: percorsi alternativi per collegare i due comuni

San Gavino – Sardara: percorsi alternativi per collegare i due comuni

Con l’intento di sostenere le imprese agricole, i Comuni di San Gavino Monreale e Sardara usufruiranno di un finanziamento regionale di 400mila euro per rendere percorribili due strade rurali “fondamentali per il territorio”: via Oristano e via Villanovaforru.
In zona “Ziviriu” a San Gavino, l’ex strada maestra Cagliari – Oristano, nota anche come “bia Oristanis”, diventerà percorso alternativo alla viabilità principale: dalla via che costeggia il teatro di San Gavino (via Goldoni) verso l’ultimo cavalcaferrovia per Pabillonis fino a sbucare nella strada provinciale Pabillonis – Sardara, in località “Sa Mandara”.
L’altro tratto stradale coinvolto, “bia e Forru”, collegherà i due paesi limitrofi, da Sardara verso San Gavino, passando in corrispondenza del ponte per Villanovaforru e la statale 131 (zona “Mori Stracoxiu”), nella strada rurale che sbuca prima del cavalcaferrovia, in località “Nuraci”, vicino al parcheggio della nuova stazione ferroviaria.
«L’obiettivo principale – dichiara l’assessore ai lavori pubblici di San Gavino, Stefano Musanti – è quello di rafforzare il potenziamento imprenditoriale delle aziende agricole e consentir loro di lavorare al meglio. Ma anche di potenziare sia le due direttrici fondamentali del territorio, che potrebbero diventare un collegamento alternativo alla viabilità principale, sia il Pum (Piano urbano della mobilità), con eventuali percorsi sostenibili da integrarsi alla rete ciclabile regionale che collegherebbe San Gavino a Sardara e alla Marmilla».

Redazione ©riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi