Home / ABC / Sardara, la minoranza: “Bisogna ripulire le piazze dopo le manifestazioni”

Sardara, la minoranza: “Bisogna ripulire le piazze dopo le manifestazioni”

«Se vogliamo mantenere il parametro di paese turistico, dobbiamo ripulire piazze e strade quando si realizzano manifestazioni». Lo ha dichiarato ieri sera, in Consiglio comunale a Sardara, il capogruppo di opposizione Roberto Caddeo, che ha rivolto un’interrogazione al vicesindaco Ercole Melis, assessore al turismo, per chiedere come mai piazza Emilio Lussu si presentava “ancora sporca” di terra rossa “a oltre un mese” dal laboratorio didattico svoltosi lo scorso primo settembre in occasione della Sagra del grano.
«In effetti, l’area è stata un po’ trascurata», ha ammesso il vicesindaco Melis, prima di assicurare di aver provveduto a farla ripulire, e dopo aver premesso un excursus sull’iniziativa di realizzare i primi mattoni di un forno d’argilla, tramite un contributo di 7.500 euro.
«Nel 2008 – ha ricordato Melis – siamo entrati a far parte dell’associazione Città Terra Cruda e quest’anno abbiamo raccolto i frutti di questa adesione, ricevendo il contributo per spot, video, passaggi in vari giornali e altre attività ancora in itinere, tra cui la costruzione di un forno di comunità per chi si cimenta nella panificazione».
Non è rimasto del tutto soddisfatto della risposta il consigliere Caddeo, che ha ribadito: «L’interrogazione non è stata posta per castigare qualcuno, anche perché l’argilla per Sardara è una caratteristica particolare sia di panificazione che come materiale vero e proprio di costruzione. E anche perché ero assessore quando avevamo aderito all’associazione Terra Cruda. Però non mi è chiaro in che termini la Proloco si occupa della manifestazione: come organizzazione e dopodiché ci pensa l’amministrazione comunale? Penso che chi organizza un evento debba verificare che si lascino i luoghi così come sono stati assegnati. Tutti sappiamo che l’argilla tende a macchiare. Infatti le chiazze di rosso ci sono ancora. E, siccome ci vantiamo di essere paese Bandiera arancione con parametri di ordine e pulizia delle piazze e delle strade, bisogna predisporre le cose in modo da evitare che danneggino il posto e risistemare la piazza, indipendentemente da chi è il soggetto obbligato a effettuare la pulizia».

Redazione ©riproduzione riservata (foto 30 ottobre 2018)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi