Home / Letture Consigliate / Il genocidio armeno: cento anni di silenzio

Il genocidio armeno: cento anni di silenzio

“Il genocidio armeno: 100 anni di silenzio” è un libro che dovrebbero leggere tutti, perché il mondo non può ignorare o sminuire il primo genocidio del ventesimo secolo: il genocidio armeno del 1915.
Un testo commovente, vero e crudo che, attraverso interviste di sopravvissuti e testimonianze tramandate, racconta gli orrori dello sterminio del popolo armeno nei territori dell’impero ottomano, alla fine dei suoi giorni.
“In un solo mese, più di mille intellettuali (giornalisti, scrittori, poeti, politici) furono deportati verso l’interno dell’Anatolia e massacrati. A costoro si unirono altre centinaia di migliaia di persone uccise con ferocia inaudita. Alla fine gli armeni cristiani ‘martirizzati’ furono circa un milione e mezzo”.
La Turchia non ha ancora riconosciuto il genocidio e, con essa, anche molti altri Stati.
Non mancano le pagine dedicate ai giorni d’oggi che ben descrivono come, sotto gli occhi del mondo e nell’indifferenza della politica e della stampa, sia potuto avvenire il massacro degli armeni di Aleppo e Siria.
Nel libro-documento, oltre alle enormi responsabilità politiche, colpevoli di aver ignorato quanto è accaduto per meri interessi (o disinteresse), emergono anche le responsabilità di una stampa internazionale colpevole di aver nascosto fatti e di essersi messa al servizio dei potenti di turno. Una stampa non indipendente e soggetta a editori aventi interessi trasversali.

Scritta dai giornalisti Alessandro Aramu, Anna Mazzone, Gian Micalessin, con prefazione di Raimondo Schiavone e foto di Romolo Eucalitto, l’opera rappresenta una testimonianza necessaria e indispensabile di un enorme avvenimento che troppo spesso non ha trovato e non trova il giusto collocamento nei libri di storia.

s.p.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi