Home / ABC / Sanluri: Pilloni presenta un’interrogazione sulla strada Sanluri – Villanovaforru

Sanluri: Pilloni presenta un’interrogazione sulla strada Sanluri – Villanovaforru

Mercoledì 31 gennaio, alle 18, nell’ex Casa Concu, a Sanluri, si terrà il Consiglio comunale.
Tra i punti all’ordine del giorno, la strada rurale che conduce alla chiesa campestre di Sant’Antiogu e a Villanovaforru.
A sollecitare la discussione, il consigliere di opposizione Luigi Pilloni del Movimento 5 Stelle che ha presentato un’interrogazione sulla “grande pericolosità” del tratto stradale, lungo circa un chilometro e mezzo.
«Un tratto pieno di buche e avvallamenti – ha spiegato Pilloni –. Oltre ad avere tutti i margini della strada assolutamente sconnessi. Molto pericoloso. È una situazione piuttosto grave. Chiederò al Comune quando intendono mettere in sicurezza la strada, perché la percorro spesso e garantisco che, se non stai attento, non è molto pratica. Anzi, non è sicura per niente».
La maggioranza però annuncia che, per il momento, non intende intervenire sulla strada in questione. «È assurdo – ha dichiarato il sindaco Alberto Urpi – chiedere di mettere in sicurezza quella stradina di campagna, sapendo che a marzo inizieranno i lavori per sistemare le strade del centro urbano, più trafficate e urgenti, con 250mila euro, di cui 130mila comunali e 120mila della Regione proprio per strade maggiormente trafficate. Inoltre, ci sono altre due vie da percorrere per raggiungere Villanovaforru: la 131 e la strada complanare (la ex 131), fatta ex novo. Quindi quella campestre non può avere la priorità».
In merito, si è espresso anche il sindaco di Villanovaforru Maurizio Onnis che ha dichiarato occorrano molti soldi per le manutenzioni stradali. «Per ora – ha detto Onnis – abbiamo in programma di spendere circa 30mila euro dell’Unione dei Comuni per le strade vicinali. Per sistemare le strade servono un sacco di quattrini. Sono interventi forti che si possono fare solo con finanziamenti regionali, perlomeno per quanto riguarda il nostro Comune».
Alla domanda se la strada confinante con la chiesa di Sant’Antiogu sia o meno di proprietà comunale, non hanno saputo rispondere i primi cittadini di Sanluri e Villanovaforru. E neanche il consigliere interrogante, che ha annunciato: «È un punto che devo chiedere, anche se l’avevano costruita i due comuni. Ma se anche non fosse comunale, spero intervengano perché comunque un’amministrazione come quella sanlurese non può lasciare una strada così praticata nello stato in cui si trova».

©Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi