Home / ABC / Sardara, Carnevale: lettera di un’imprenditrice al sindaco e agli organizzatori dell’evento

Sardara, Carnevale: lettera di un’imprenditrice al sindaco e agli organizzatori dell’evento

A seguito della notizia comparsa su questo quotidiano (clicca qui), una barista di Sardara si è fatta portavoce di altri imprenditori locali e ha scritto una lettera indirizzata al sindaco di Sardara Roberto Montisci, al presidente della Proloco Giampaolo Pisu e al presidente dell’associazione “Carretones Crew” Samuele Casula. E l’ha poi fatta protocollare in Municipio.

Di seguito, il testo integrale:

Al Sig. Sindaco del Comune di Sardara
E, p.c. Al Presidente della Pro Loco di Sardara
E, p.c. Al Presidente dell’Ass. “Carretones” di Sardara

Sono Sara Saderi titolare del bar All Day Cafe sito in Sardara in via Umberto I; le scrivo in qualità di cittadina e imprenditrice di questo paese a nome mio e di altri colleghi, per manifestarle il nostro disappunto e malcontento riguardo la mancata realizzazione della manifestazione del carnevale Sardarese.
Siamo appunto venuti a conoscenza del fatto che molto probabilmente la manifestazione del Carnevale Sardarese non avrà luogo, la motivazione pare essere che i fondi che il comune ha a disposizione siano o saranno destinati ad altri progetti.
Vorremmo farle notare in maniera molto decisa che nessun’altra manifestazione presente a Sardara ha lo stesso impatto del Carnevale nelle attività commerciali, nello specifico parlo dei bar.
Come tutti, paghiamo le tasse tutte l’anno sia quando c’è il lavoro, sia quando non c’è.
Possiamo capire che ciò richieda uno sforzo sia in termini economici che organizzativi, tuttavia crediamo anche che sia un dovere del comune accollarsi questi oneri e responsabilità, soprattutto in una comunità come la nostra che “sventola” la bandiera arancione e che punta ad una sempre crescente promozione turistica del territorio.
Riteniamo che in un momento di crisi come questo non sia opportuno sottovalutare l’impatto economico che anche solo una giornata (nella quale comunque confluiscono qualche migliaio di persone) come il carnevale porta alla nostra comunità.
Vorrei infine sottolineare che sia gli adulti che i bambini partecipano a questa manifestazione con grande entusiasmo, negli ultimi anni, il nome del CARNEVALE SARDARESE era finalmente di nuovo presente in tutto il circondario, anche e soprattutto con l’aiuto e la determinazione di tanti appassionati che realizzano ogni anno i carri allegorici.

Concludo chiedendo a Lei e alla sua giunta di rivalutare la vostra posizione e di considerare seriamente la possibilità di realizzare questa bella manifestazione.

La presente resta in attesa di risposta in base alla legge 241/90 e succ. mod.

Cordialmente

Sara Saderi

(Pdf lettera depositata in Comune)

notizia in aggiornamento | ©Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi