Home / ABC / Sanluri: una piazza dedicata alla legalità in onore di una piccola vittima della mafia

Sanluri: una piazza dedicata alla legalità in onore di una piccola vittima della mafia

Domani, 19 gennaio, avrebbe compiuto 37 anni il piccolo Giuseppe Di Matteo, rapito a 13 anni e ucciso due anni dopo dalla mafia per imporre a suo padre, il pentito Santino Di Matteo, il silenzio sulla strage di Capaci.
Il Comune di Sanluri, 22anni dopo l’omicidio, ricorda la giovane vittima, dedicandole una piazza. Ieri l’amministrazione comunale ha installato una targa decorativa nella piazzetta di via Sardegna. “Piazza della Legalità” porta il nome di Giuseppe e verrà inaugurata in occasione della Giornata nazionale contro le mafie, assieme agli alunni delle scuole locali.
«Abbiamo scelto un bambino, anziché un adulto morto per mafia – ha dichiarato il sindaco Alberto Urpi – perché vogliamo trasmettere il messaggio che i delinquenti danneggiano la società, presente e futura, ossia il mondo in cui lasceremo i nostri bambini. Gli dedichiamo una piazza per mantenere vivo e alto quel sentimento di legalità e giustizia contro le mafie e ogni forma di delinquenza tipica delle organizzazioni criminali. È una questione di formazione culturale. Un monito alla giustizia in generale, alla correttezza, al senso civico e sociale, e al combattere le diseguaglianze, gli atti vili e i comportamenti omertosi».

©Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi